F1 | GP Bahrain – Williams Racing: “Ringraziamo Robert e George per aver guidato molto bene e combattuto in modo pulito”

Il Gran Premio del Bahrain si conclude in quindicesima e sedicesima posizione per le due monoposto della Williams Racing, rispettivamente con George Russell e Robert Kubica. L’aver portato al traguardo entrambe le vetture è la conquista più grande per quel che è ancora un periodo di test per lo storico team inglese, capitanato da Claire Williams. williams gp bahrain

Foto Williams Racing

Il Gran Premio del Bahrain si conclude in quindicesima e in sedicesima posizione per le due monoposto della Williams Racing, rispettivamente con George Russell e Robert Kubica. Nonostante le posizioni non soddisfacenti, la conquista più grande è quella di aver portato al traguardo entrambe le vetture senza particolari problemi.

Di fatti, continua il periodo di test dello storico team inglese che ad oggi – alla seconda gara del campionato – non ha ancora eguagliato il chilometraggio raggiunto dagli altri team nelle due settimane di test a Barcellona. Il team con grandi difficoltà sta cercando di trovare la luce in fondo al tunnel in cui vi è entrato lo scorso anno; concludere un Gran Premio permette una raccolta di dati fondamentali tale da aiutare in questa impresa, nonostante le battaglie in pista tra i due piloti.

George Russell

Sappiamo dove siamo in questo momento, ma è stata una gara divertente per me. Ho avuto delle belle battaglie con Robert, quindi sono grato al team per averci fatto correre perché è stato divertente.

È stata una bella gara da un punto di vista personale, ma ovviamente non è stata una conclusione troppo piacevole in P15. Sappiamo dove stiamo combattendo, ma abbiamo portato a casa la macchina e imparato altre cose.

Robert Kubica

E’ stata una gara molto dura, ma ce lo aspettavamo. I problemi di bilanciamento della vettura che sto avendo mi hanno messo in una posizione difficile oggi. Inoltre, il vento non ha aiutato, quindi ha reso tutto più complicato, ma ho avuto alcuni giri piacevoli quando le gomme erano fresche.

Tuttavia, sapevo che cosa aspettarmi, quindi dovevo occuparmi della gomma e assicurarmi di mantenere l’FW42 in pista piuttosto che concentrarmi sulle prestazioni.

Dave Robson, Senior Race Engineer

È stata un’altra serata difficile in Bahrain. Il vento è stato incredibilmente forte e con molte raffiche che ha reso la guida delle auto molto difficile, e questo è vero per tutti i piloti.”

Abbiamo gestito in gran parte la strategia che intendevamo, ed entrambe le vetture sono state in grado di affrontarsi parecchio, in particolare nel primo stint con DRS per attaccare e difendersi l’un l’altro. Ringraziamo Robert e George per aver guidato molto bene e combattuto in modo pulito.

Una volta che l’ordine si è calmato, abbiamo continuato a seguire la nostra strategia, abbiamo lavorato bene per portare a casa entrambe le vetture e abbiamo beneficiato di alcuni ritiri alla fine della gara.

 

F1 | Gp Bahrain – Racing Point: “Dopo ciò che è accaduto, siamo contenti del punto preso”

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.