F1 | GP Baku – Analisi post gara Pirelli, Isola: “Non escludiamo che i danni alle gomme di Stroll e Verstappen siano legati a fattori esterni”

Il GP in Azerbaijan ha stupito tutti per i suoi colpi di scena. Al centro dell’attenzione, ci sono sicuramente due episodi clou che hanno influito sui risultati particolari del GP: i ritiri di Stroll e Verstappen. Vediamo qualche dato interessante del GP di Baku, con l’analisi dei dati Pirelli e l’opinione di Isola in merito al comportamento delle gomme dei due piloti costretti al ritiro.

gp baku analisi pirelli

Come di consueto vediamo i dati del GP appena disputato. Tutto quello che c’è da sapere sul GP di Baku con l’analisi dei dati forniti da Pirelli.

I punti salienti della gara:

  • Sergio Perez ha vinto la gara con due soste e una strategia soft-hard-soft. Il GP è stato interrotto a tre giri dal termine dopo l’incidente del leader Max Verstappen. In regime di bandiera rossa, i piloti hanno potuto cambiare i pneumatici: una scelta fatta da tutti prima del gran finale.
  • La maggior parte dei piloti era orientata su una strategia soft-hard prima della bandiera rossa. Hanno poi infine scelto le soft per l’ultima parte di gara.
  • Appena oltre la metà di gara c’è stato un periodo di safety car dopo l’incidente di Lance Stroll in prossimità dell’ingresso della pit lane, a seguito dello sgonfiamento improvviso della gomma posteriore sinistra. Alla riapertura della pit lane, cinque piloti hanno effettuato il secondo pit stop, scegliendo tra gomme hard o soft.
  • Ci sono già delle prime evidenze sulle possibili cause dei due incidenti, entrambi i quali hanno coinvolto la posteriore sinistra. Nessuno degli altri pneumatici in gara, con numero di giri pari o anche superiore, ha mostrato alcun segno di usura eccessiva. Nello stesso stint, è stato riscontrato un taglio sulla posteriore sinistra di Lewis Hamilton. Non sono state avvertite dai piloti vibrazioni prima di questi incidenti, e la posteriore sinistra non è la più sollecitata su questo tracciato. Queste considerazioni portano a pensare che i due ritiri siano legati ad un fattore esterno.

gp baku analisi pirelli

Le parole di Mario Isola, responsabile Pirelli F1 e Car Racing:

“Dobbiamo stabilire chiaramente i fatti dietro gli incidenti che hanno coinvolto Lance Stroll e Max Verstappen per comprendere appieno cosa è successo. Quello che possiamo dire per ora è che c’è stato anche un taglio sulla gomma di Hamilton e che è la gomma posteriore destra che in realtà lavora di più della posteriore sinistra. Non sono stati rilevati segnali di allerta o vibrazioni e nessuno degli altri pneumatici utilizzati per un numero uguale o superiore di giri, ha mostrato segni di usura eccessiva. Quindi non possiamo escludere che il danno sia stato causato da un fattore esterno, anche se queste cose non dovrebbero accadere. Capiamo la necessità di risposte da parte dei piloti.”

 

Foto e dati Pirelli

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Baku – Errore fatale di Hamilton: “Una delle gare più umilianti della mia vita”

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.