F1 | GP Baku – Aston Martin, Stroll: “Non sono sicuro di cosa sia successo”

GP di Baku da dimenticare per Lance Stroll. Il canadese ha visto finire la sua gara per colpa di un incidente.

Formula 1 - Aston Martin - Lance Stroll
Foto: Aston Martin F1 Twitter

Lance Stroll ha concluso il weekend del GP di Baku non nel modo in cui sperava. In gara il canadese è stato vittima di un pauroso incidente e, fortunatamente, senza conseguenze. Già in qualifica le cose non erano andate esattamente bene con Stroll che è stato una delle vittime di curva 15. Nessun giro cronometrato fatto segnare e partenza dall’ultima fila. In griglia il canadese si è schierato con gomme dure e ha subito dimostrato di avere molto passo recuperando fino ai margini della zona punti. Al giro 31 però succede l’imprevedibile. L’AMR21 di Stroll colpisce le barriere con violenza e il n.18 è costretto al ritiro. Non sono ancora chiare le cause dell’incidente con le immagini che suggeriscono un problema al posteriore sinistro della vettura. A pochi giri dalla fine del GP Max Verstappen è stato vittima di un’incidente simile, anche l’olandese si è dovuto ritirare dalla gara. La F1, la FIA e Pirelli stanno indagando ancora sulle cause del doppio incidente.


Leggi anche: F1 | GP Baku, Vettel secondo: “Abbiamo fatto qualcosa di grandioso, sono al settimo cielo!”


Il canadese è ovviamente deluso sul come la sua gara sia finita, visto anche il passo. È però contento che il team sia riuscito a capitalizzare con Sebastian Vettel che ha conquistato il primo podio di Aston Martin. La prestazione dimostrata dal team inglese in gara lascia ben sperare il canadese per le prossime gare.

“Sono frustrato per non aver finito la gara, ma sto bene. Eravamo sulla buona strada per segnare buoni punti facendo uno stint molto più lungo prima dei pit stop e superando molte macchine. Questo ha dimostrato che era la decisione giusta iniziare con le gomme dure, perché abbiamo avuto un buon ritmo per tutto il primo stint e la gara iniziando a venire dalla nostra parte. Non sono sicuro di cosa sia successo per farmi girare così sul rettilineo perché non c’era alcun segno di problemi, quindi dobbiamo indagare. È stato un fine settimana impegnativo per me, ma ci sono aspetti positivi da prendere, soprattutto il nostro ritmo di gara e, naturalmente, il podio di Sebastian. Congratulazioni enormi a tutta la squadra”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

mm

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.