F1 | GP Baku – Prove libere da dimenticare per Mercedes, Hamilton: “La macchina semplicemente non andava, ci sarà da lavorare molto questa notte”

Prove libere del venerdì molto complicate per Mercedes sul circuito di Baku; per Hamilton e Bottas è stato difficile trovare il passo e ci sarà da lavorare duramente per risolvere i problemi in vista qualifiche.

prove libere Mercedes Baku
crediti: Mercedes AMG Twitter

Prove libere molto difficili quelle di Mercedes sul circuito di Baku: né Hamilton, né Bottas hanno trovato il passo giusto. La prima sessione della giornata ha visto Lewis finire al settimo posto e Valtteri al decimo. Il lavoro del team è proseguito al pomeriggio con Lewis in undicesima posizione e Valtteri in sedicesima nelle FP2. Entrambi i piloti sembravano più competitivi sui long run verso la fine della sessione pomeridiana rispetto alle simulazioni qualifiche.

Lewis Hamilton #44

“Abbiamo dedicato tutta la giornata odierna a migliorarci costantemente e raggiungere gli altri piloti nelle prime posizioni. Ciò è stato difficile, la macchina non era abbastanza veloce! La macchina andava meglio al mattino, nella seconda sessione abbiamo faticato davvero molto con le gomme: non trovavamo grip. Siamo decisamente a corto di tempo e penso che stasera tutti si gratteranno la testa, esaminando i dati per capire quale sia il problema. I long run erano leggermente migliori ma c’è molto lavoro da fare”.

Valtteri Bottas #77

“È stato molto difficile per noi oggi, ci manca chiaramente il ritmo e sembra che ci manchi aderenza generale e l’auto scivoli. Monaco non è stato facile, ma almeno eravamo più o meno lì per le qualifiche. È stata una giornata più impegnativa di quanto ci aspettassimo e dobbiamo capire perché. Siamo andati leggermente meglio sul passo gara ma ci manca ancora il ritmo. Quindi, nel complesso, non è stata una giornata facile, con molto lavoro da fare. Penso che sarà una lunga notte“.


Leggi anche:

F1 | GP Baku – Ala posteriore Red Bull flette come Mercedes


Andrew Shovlin

“Oggi è stato il nostro peggior venerdì da molti anni. Il nostro problema più grande sembra essere il giro secco; siamo molto lontani dalle nostre posizioni normali, quindi chiaramente dobbiamo trovare quale sia il problema. Il passo gara non era così male: un po’ indietro rispetto alla Red Bull ma ancora lì. Quindi, molto su cui lavorare durante la notte; stiamo pianificando un programma completo di analisi e simulatore per cercare di comprendere alcuni di questi problemi, ma abbiamo chiaramente molto da studiare”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.