F1 | GP Baku, qualifiche Ferrari – Binotto incoraggia il team: “Possiamo essere forti anche in gara, la nostra macchina ha buone prestazioni”

Inaspettata pole position per Charles Leclerc – la seconda consecutiva – , quinto posto per Carlos Sainz: Mattia Binotto commenta con orgoglio il risultato delle qualifiche di Baku. Per il team principal del Cavallino, la SF21 saprà dire la sua anche in gara. qualifiche ferrari baku binotto

qualifiche ferrari baku binotto
Foto Scuderia Ferrari

Mattia Binotto commenta orgogliosamente il risultato delle qualifiche dell’Azerbaijan davanti ai microfoni dell’emittente televisiva inglese. La pole position di Charles Leclerc è stata del tutto inaspettata poiché a Maranello non pensavano di poter essere così competitivi sul tracciato azero. Pur essendo un cittadino come Montecarlo, Baku presenta delle caratteristiche differenti, a partire dall’enorme lungo rettilineo il quale avrebbe potuto impensierire non poco la Scuderia. qualifiche ferrari baku binotto

E invece, c’è addirittura un pizzico di rammarico per non aver ottenuto un risultato migliore: Carlos Sainz difatti stava migliorando il suo crono quando, distratto da Tsunoda a muro in curva 15, è andato contro le barriere nella via di fuga. Per la seconda volta consecutiva, lo spagnolo è vittima di una bandiera rossa che gli nega la possibilità di ottimizzare la sua posizione di partenza.

Leclerc, ancora una volta, mostra il suo talento cristallino nel giro secco, capace di tirar fuori il massimo – se non di più –  dalla sua vettura. La scia ricevuta da una Mercedes ha contribuito solo in minima parte all’impresa, costruita interamente dal suo piede destro.

Per il team principal del Cavallino, non bisogna dare per sconfitta la Ferrari ancor prima di partire. Il gran premio di Baku ha spesso avuto variabili che hanno mescolato le carte in tavola, non negando delle sorprese. La SF21 si sta comportando bene sia in qualifica sia in gara: bisogna quindi aver fiducia!

Le parole di Mattia Binotto qualifiche ferrari baku binotto

Siamo contenti di aver confermato le prestazioni di Montecarlo. Baku è sempre un circuito cittadino ma ci sono condizioni del tutto differenti: oggi era più ventoso e quel rettilineo molto lungo… Più di tutto, essere qui ed essere veloci è importante per noi. Il team sta crescendo, i piloti lo stesso, passo dopo passo. E’ un grande risultato.”

“I due piloti stanno facendo bene, stanno migliorando entrambi molto nell’ultimo tentativo. E’ una pole vera, di pura prestazione. Carlos (Sainz, ndr) stava migliorando il suo giro quando ha avuto l’incidente. E’ un peccato perchè sarebbe potuta andare addirittura meglio oggi ma non ci aspettavamo neanche di essere così veloci, venendo qui a Baku dalle simulazioni. Ma, dopo ieri, abbiamo visto la nostra macchina comportarsi bene. E’ incoraggiante. Ancora una volta, sono contento per tutto il team, il quale sta mostrando di poter fare bene anche in futuro.”

“Su quel lungo rettilineo hai bisogno di velocità sia per difendere sia per attaccare. Siamo in configurazione di basso carico aerodinamico ma il nostro pacchetto genera carico propriamente, specialmente alle basse velocità. Venerdì abbiamo raccolto molti dati, così come gli altri; la gestione delle gomme sarà un punto chiave per la gara per tutti, un aspetto importante per i piloti soprattutto nei primi giri.”

Possiamo essere forti anche in gara, la nostra macchina ha buone prestazioni sia in qualifica sia in gara. Sarà una gara lunga e tirata per tutti, i primi giri non ne determineranno l’esito. Potrebbero esserci bandiere rosse e/o Safety Cars e alcuni ne potranno beneficiare, anche Carlos (quinto, ndr) potrà fare una buonissima gara. Restiamo concentrati, per noi sarà importante mostrare che la nostra performance continua a migliorare.”

 

Seguici sui nostri social (Facebook, Instagram, Twitter)

Seguici anche su Telegram

F1 | GP Baku – Griglia di partenza: In pole ancora Leclerc, subito dietro sfida mondiale con Hamilton e Verstappen

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.