F1 | GP Baku – Qualifiche Red Bull, Perez: “Oggi non siamo riusciti a dare il massimo; domani fondamentale recuperare posizioni”

I piloti Red Bull, Verstappen e Perez, si qualificano rispettivamente terzo e sesto per il GP di Baku di domani. Il messicano non si ritiene soddisfatto della sua prova e ammette che domani dovranno dare il massimo per recuperare posizioni.

Qualifiche red bull perez
credits: RedBull Twitter

Il pilota Red Bull Sergio Perez si qualifica sesto per il GP di Baku di domani. Il messicano riesce a risalire di una posizione dopo la penalità inflitta a Norris. Non è riuscito a fare di meglio dopo che, all’ultimo colpo, un incidente che ha coinvolto Yuki Tsunoda e Carlos Sainz ha interrotto l’azione, dando a Charles Leclerc della Ferrari la seconda pole position consecutiva della stagione.
Max è stato costretto ad accontentarsi del terzo posto dietro a Lewis Hamilton, mentre Checo si è, appunto, qualificato settimo.

“Oggi è stato un grande peccato perché abbiamo dimostrato per tutto il weekend di avere un ottimo passo, ma oggi non abbiamo messo insieme il giro quando contava davvero. C’era molto di più in palio e ovviamente ci aspettavamo di più, ma è quello che è. Nella mia prima parte di Q3 mi sono bloccato alla curva 4 e poi ho cercato di fare il possibile nel resto del tempo. Durante il mio secondo giro, stavo facendo un ottimo tempo e poi è arrivata la bandiera rossa per Yuki e Carlos ed è finita lì. Non ricordo che ci siano state così tante bandiere rosse in una sessione, ma domani tutto può succedere su questa pista. Penso che ci siano molti aspetti positivi da tenere conto in questo fine settimana, il ritmo di ogni singola sessione è stato alto e abbiamo mostrato una buona progressione, quindi possiamo essere soddisfatti. Domani è una gara lunga e c’è molto in palio, quindi dobbiamo abbassare la testa e fare del nostro meglio. Penso che abbiamo una macchina molto forte, quindi un podio deve essere l’obiettivo”.


Leggi anche

F1 | Ufficiale: tre posizioni di penalità per Norris! Il britannico: “Non me li merito. Non ho fatto nulla di pericoloso!”


Le parole di Horner

“E’ stato frustrante non fare l’ultimo run in Q3 perché Max stava migliorando e aveva la possibilità di fare pole. Allo stesso modo per Sergio, stava puntando sul suo secondo giro in Q3 per mostrare il ritmo che ha avuto qui per tutto il fine settimana, ma siamo ancora in buona forma partendo dalla terza e dalla settima posizione. La nostra macchina è stata veloce e su questa pista è possibile sorpassare. Quindi dovrebbe essere un Gran Premio entusiasmante e la strategia sarà la chiave. È ancora tutto da giocare e sono sicuro che Checo farà progressi velocemente in gara in modo da poter sfruttare al meglio le opportunità di fronte a noi domani”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.