F1: Il Gran Premio di Baku è a rischio

Trattative in corso per il rinnovo del Gran Premio di Baku tra Liberty Media e il governo azero: l’accordo attuale è da rivedere. F1 Baku
Baku City Circuit, Baku, Azerbaijan.
Photo: Zak Mauger/Williams

Il Gran Premio dell’Azerbaijan è entrato nel calendario della Formula 1 nel 2016, quando Bernie Ecclestone possedeva ancora il Circus. Il governo azero però non sembra intenzionato a rinnovare con Liberty Media se le condizioni contrattuali non cambieranno. F1 Baku

A dichiararlo è il primo ministro dello sport Azad Rahimov: “Entro tre mesi dal Gran Premio, dobbiamo dare una risposta alla leadership della Formula 1 sul fatto che;estenderemo l’accordo per altri cinque anni fino al 2025. Il contratto che abbiamo ora è inaccettabile, penso che anche i nuovi proprietari lo sappiano. La trattativa verte su;alcune condizioni commerciali, diritti di sponsorizzazione e canone che versiamo per avere la gara. Il desidero comune, in ogni caso, è quello di continuare“.

Il costo per l’organizzazione di un Gran Premio cittadino è di circa 50 milioni di dollari l’anno,;ma con soli 28 mila biglietti per il governo azero è difficile rientrare nei costi di gestione. Alla vecchia proprietà era già stato chiesto uno sconto, senza però ottenerlo.

Per sapere di più sul futuro del Gran Premio, fissato quest’anno per il 29 aprile,;si dovrà aspettare l’estate, quando scadrà il termine di risposta da parte del governo.




mm

Giada Di Somma

Ragazza appassionata di motorsport fin da bambina. Autrice su F1 in Generale e blogger su Instagram (_sv_05_).