F1 | GP Belgio – Analisi Pirelli post gara del Belgio: la gara più breve nella storia della Formula 1

Conclusa la “gara” del Gran Premio del Belgio è arrivato per noi il momento di analizzare il comportamento degli pneumatici. Vediamo insieme.

Analisi Pirelli post Belgio

Considerare gara quella tenutasi in Belgio è una parola grossa: si è svolta su una distanza di soli tre giri dietro la safety car a causa della forte ed imminente pioggia che non aveva intenzione di smettere. Per non vanificare le qualifiche del sabato è stato deciso di assegnare metà punteggio, confermando la griglia delle qualifiche. Questo Gran Premio è diventato il più breve nella storia della Formula 1. Analisi Pirelli post Belgio 

La gara ha subito un ritardo di tre ore dopo la procedura di partenza iniziale; tutti i piloti avevano pneumatici full wet anche per la ripartenza dalla pit lane. Le temperature erano molto basse: 14° ambiente e 15° dell’asfalto. Analisi Pirelli post Belgio 

Gli pneumatici full wet sono stati utilizzati per tutto il weekend dato che sia le prove libere che le qualifiche si sono svolte sul bagnato, mentre, le gomme intermedie hanno mostrato ottime prestazioni con una solida resistenza all’acquaplanning.

Mario Isola, Responsabile F1 e Car Racing

“Con la pioggia che non accennava a diminuire, purtroppo fare una gara con bandiera verde non è stato possibile. Il problema principale è stato la mancanza di visibilità. I pneumatici da bagnato evacuano circa 85 litri di acqua al secondo a 300 km/h ma tutta quell’acqua ovviamente deve andare da qualche parte. L’acqua sollevata dalle monoposto che precedono rendeva impossibile per i piloti vedere bene, e questa è ovviamente una situazione pericolosa. Su una pista con molti dislivelli come questa, c’è anche il rischio che in alcuni punti si formino pozze d’acqua, aumentando il rischio di aquaplaning. Torneremo a correre tra meno di una settimana in occasione del Gran Premio d’Olanda, speriamo con un tempo migliore”.

Seguici anche su Instagram

F1 | GP Belgio – Mercedes, Bottas: “Nessuna possibilità di guadagnare punti, almeno ci siamo sbarazzati della penalità”

Ilaria Vimercati

Studentessa in Scienze dei Servizi Giuridici, coltivo una forte passione per la Formula 1. Sono amante della velocità, del brivido delle corse e del senso di libertà.