F1 | GP Belgio – Haas, Grosjean: “Siamo stati in grado di lottare con la Ferrari!”

Weekend difficile per la Haas: Grosjean, sorpassato all’ultimo giro da Leclerc, taglia il traguardo in 15° posizione, mentre il suo compagno di squadra, Kevin Magnussen, conclude il GP del Belgio in 17° posizione

GP Belgio Haas
Credits: Haas

La stagione della Haas non tende ancora a decollare: dopo aver conquistato un punto in Ungheria, né Grosjean né Magnussen riescono a portare nuovamente a punti la VF-20, ottenendo rispettivamente solo la 15° e 17° posizione nell’ultimo GP disputato. GP Belgio Haas

Il problema principale del team statunitense non è legato solamente alla mancanza di passo in gara, ma anche a un importante deficit di velocità sul giro secco in qualifica, proprio come tutti i team motorizzati Ferrari. Grosjean avrebbe potuto tagliare il traguardo in 14° posizione, ma la Ferrari di Charles Leclerc è riuscita a superarlo quando mancavano pochi chilometri al traguardo. Nulla però sarebbe cambiato in ottica campionato.

Romain Grosjean

“Oggi avremmo potuto ottenere di meglio della 15° posizione, se ce ne fosse stata l’occasione, ma almeno siamo stati in grado di lottare con la Ferrari. Per noi questo è un punto di riferimento e, rispetto a questo, abbiamo fatto bene. Pensavo che sarei riuscito a tenere Charles (Leclerc) dietro di me, ma purtroppo nell’ultimo giro ho avuto un bloccaggio in curva 1.”

Le mie gomme ormai erano alla fine della loro vita, ma tutto sommato è stato divertente. Non potevamo fare di meglio e ci siamo trovati dietro a Vettel e Leclerc, mentre l’Alfa Romeo ha fatto un buon lavoro riuscendo a stare davanti a loro”.

Kevin Magnussen

“Oggi avevamo bisogno che qualcosa ci aiutasse, come la pioggia, ma così non è stato. Però ho fatto un altro buon primo giro e sono molto felice di questo. Ma da quel momento non abbiamo avuto un buon passo, specialmente nel primo stint come le gomme medie. All’inizio di quello stint ero veramente lento, le gomme si surriscaldavano.”

“Poi sono riuscito a gestire le temperature e sono andato ai box per montare le gomme dure e ho faticato nuovamente con quel problema. Ho faticato un po’ nella prima parte di quello stint ma poi mi sono sentito meglio verso la fine. Poi ho perso un’altra posizione perché sono dovuto tornare nuovamente ai box. E’ stata una giornata difficile, ma non c’era molto più che potessimo fare.”

Guenther Steiner

“Non ho molto da dire oggi. Il risultato è indubbiamente deludente ma non inaspettato. Questa è la posizione in cui ci troviamo ora. Possiamo solo migliorare.”

F1 | Horner: “Red Bull e Alpha Tauri potrebbero correre con auto simili nel 2021”

Elena Galli

Ragazza di 20 anni, super-appassionata di Formula 1, scrivo per trasmettere qualcosa di questo mondo meraviglioso.