F1 | GP Belgio – Leclerc: “Nell’attesa ho giocato e vinto a scacchi con Sainz”

Nelle interviste del post gara (quale gara?) del GP del Belgio, Leclerc ha avuto modo di raccontare come ha trascorso le ore di attesa e di dire la sua sulla gestione della situazione. Il monegasco ha approvato tutte le decisioni che son state prese, ma si è detto stranito dall’assegnazione dei punti per una gara che, di fatto, non c’è stata.

Gara GP Belgio Leclerc

Leclerc, intervistato nel post gara, ha raccontato il pomeriggio del GP del Belgio dal suo punto di vista.
Questa domenica è stata senza dubbio una delle più strane e controverse da molto tempo a questa parte per la F1. La gara, di fatto, non si è corsa a causa dell’incessante pioggia, ma i due giri percorsi dietro la safety car hanno permesso di assegnare i punti (la metà di quelli che si assegnerebbero normalmente) ai primi 10 piloti.

Oltre a complimentarsi con le televisioni per aver trovato argomenti di cui parlare per oltre quattro ore, Charles ha spiegato di aver giocato (e vinto!) a scacchi contro Sainz.

Ero impegnato a giocare a scacchi con Carlos e ho vinto. Almeno una vittoria oggi la ho portata a casa”, dice scherzosamente.

Leggi anche: F1 | GP Belgio – Incredibile vittoria assegnata a Verstappen con metà punteggio

Per quanto riguarda invece la gestione della situazione da parte della direzione gara, Charles ritiene che sia stata corretta.

Credo che la gestione sia stata giusta. Siam partiti all’inizio provando a guidare in queste condizioni ma non era fattibile. Più tardi abbiam riprovato a partire e credo sia stato giusto tentare, ma questo tentativo, con il regolamento che c’è, ha comportato l’assegnazione dei punti. Dare punti per una gara che di fatto non è mai iniziata è strano”, ha commentato il monegasco.

Con l’ottava posizione congelata e l’assegnazione della metà dei punti, Leclerc ne ha quindi guadagnati due.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Nicola Fedeli

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sono un grande appassionato di F1 e di MotoGP da sempre.