F1 | GP Belgio – McLaren, Seidl conferma: Lando Norris sta bene e prenderà parte alla gara

Seidl tranquillizza riguardo le condizioni di Lando Norris dopo l’incidente in Belgio: l’inglese della McLaren è ok e correrà il GP.

L’incidente al via del Q3 delle qualifiche del Gran Premio del Belgio ha destato grande preoccupazione tra appassionati ed addetti ai lavori riguardo le condizioni di Norris. Il giovane pilota britannico, perso il controllo della sua McLaren all’Eau Rouge-Raidillon, è stato immediatamente portato al centro medico.

Visitato dai medici dell’autodromo, l’inglese ha ricevuto visite dal proprio team principal Andreas Seidl. Il giovane talento della McLaren, trasportato all’ospedale vicino al circuito, ha effettuato alcune radiografie. Queste non hanno portato alla luce lesioni.  Andreas Seidl, quindi, ha confermato che il britannico sarà in grado di correre nel Gran Premio di domani. “I controlli sono stati fatti in ospedale, soprattutto al gomito che gli faceva un po’ male. Va tutto bene, ed è una fortuna che torni a correre domani“, ha detto Seidl in conferenza.


Leggi anche:

F1 | GP Belgio – Qualifiche: pole al pelo per Verstappen: “Qualifiche durissime, ma sono davvero felice”


Data la gravità dei danni alla McLaren di Norris, è probabile che questa abbia bisogno di un nuovo telaio e motore. Ciò lo costringerebbero a partire dalla pitlane. Seidl ha spiegato che i meccanici stavano valutando il quantitativo di danni sull’auto di Norris. Soprattutto, si sta studiando la possibilità di non prendere alcuna penalità e di far partire Norris dalla P9.

“La valutazione dei danni è ancora in corso, in termini di ciò che dobbiamo cambiare e l’impatto sulla posizione di partenza si saprà domani. È ancora in corso tutta l’analisi. La cosa più importante è che Lando sta bene, ora il nostro obiettivo è preparare la macchina per domani. Sapendo che Lando è al top della forma speriamo di poter tornare in una posizione per ottenere punti con lui. Non ho parlato in dettaglio con Lando, è qualcosa che faremo stasera. Penso che sia stato un impatto abbastanza pesante, non so dire di quanto fosse la Forza G, ma con la sicurezza che abbiamo in F1 fortunatamente è finito con solo lividi o poco più.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.