F1 | GP Belgio – Qualifiche Mercedes, Hamilton: “I due giri in Q3 quasi perfetti”

Ottima qualifica per la Mercedes, con Hamilton che riesce a conquistare la pole position. La squadra di Stoccarda completa la prima fila con Bottas che precede Verstappen di 15 millesimi. GP Belgio Qualifiche Mercedes

GP Belgio Qualifiche Mercedes
Foto: Mercedes AMG Twitter

Un’altra grande prestazione del team Mercedes nelle qualifiche del GP del Belgio. GP Belgio Qualifiche Mercedes

Le due vetture della casa di Stoccarda sono sembrate inattaccabili dal resto del gruppo e il team ha conquistato la prima fila in vista del GP di domani.
Prestazione leggermente sottotono per Bottas, che ha rischiato di farsi soffiare la seconda posizione da Max Verstappen, precedendolo di soli 15 millesimi.

Entrambi i piloti hanno passato il Q2 con gomme medie (come Verstappen) e si schiereranno in griglia con quella mescola nella gara di domani, salvo una partenza bagnata.

Lewis Hamilton #44 – P1: 1’41”252

Un’altra pole impressionante per il pilota inglese, che riesce a rimanere davanti al suo compagno di squadra di ben mezzo secondo.

“Ho fatto molti giri nella mia carriera, ma i due del Q3 sono stati praticamente perfetti. Non potete vedere la mia faccia quando indosso il casco, ma stavo sorridendo, questa pista è incredibile e ho spinto al limite”.

“Abbiamo deciso di uscire in pista presto con aria pulita perché è facile sbagliare se si rimane bloccati nel traffico o c’è una bandiera gialla e abbiamo fatto la scelta giusta. Domani sarà una gara impegnativa, con le Red Bull che sono sembrate in forma nei long run di venerdì”.

“Sono onorato di poter dedicare questa pole a Chadwick Boseman perché è una persona che mi ha ispirato. Le mie preghiere e i miei pensieri vanno alla sua famiglia”.

Valtteri Bottas #77 – P2: 1’41”763

Valtteri Bottas è comunque contento della sua posizione di partenza, nonostante il distacco dal compagno di squadra. Il finlandese spera di trarre vantaggio dalla seconda posizione in partenza.

“Sono contento della mia qualifica, il mio giro mi sembrava buono, soprattutto nel secondo tentativo del Q3. Non credo di aver commesso errori in quel giro, quindi non sono sicuro di dove ho perso nei confronti di Lewis, dovrò analizzare attentamente i dati”.

“Non sono infastidito dall’aver perso la pole, partire secondo o terzo può essere un vantaggio a Spa. Abbiamo visto numerose volte che sfruttando la scia si può superare il leader della corsa in curva 5. Spero ci siano numerose opportunità domani per provare a lottare per un buon risultato“.

Seguici sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | GP Belgio, qualifiche – Umori contrastanti in McLaren: Sainz soddisfatto, Norris se la prende con le Renault