F1 | GP Belgio – Racing Point sottotono, Perez: “Non siamo riusciti a mantenere il passo che ci serviva”

La Racing Point si avvia verso Monza con una gara conclusa piuttosto in sordina. Nonostante entrambe le macchine siano finite nella zona punti, infatti, le aspettative sul passo gara non sono state soddisfatte. Vediamo come si sono espressi Sergio Perez e Lance Stroll. Racing Point GP Belgio 

racing point gp belgio
foto Racing Point

Lance Stroll, che lascia il circuito di Spa con la nona posizione in tasca, commenta:questa gara è stata difficile. Siamo partiti bene guadagnando una posizione e nel primo stint eravamo tranquilli, ma nel secondo abbiamo avuto un forte degrado delle gomme e gestirlo si è rivelato complicato. Verso la fine della gara ero in settima posizione, quindi sono deluso di essere arrivato solo nono ma sono anche consapevole che non avrei potuto fare niente di più per tenere la posizione. Il lato positivo è che siamo riusciti a fare dei punti in una giornata difficile, e settimana prossima a Monza avremo la possibilità di migliorare e farne degli altri”. Racing Point GP Belgio 

Anche per Sergio Perez la gara non è stata una passeggiata: “la cosa buona è che portiamo a casa un po’ di punti”, afferma il messicano. “Dopo il pit stop sono riuscito a recuperare qualche posizione per tornare in zona punti, e devo dire che fare qualche sorpasso là fuori è stato divertente! Tuttavia non avevamo il passo che ci serviva, quindi dobbiamo assicurarci di lavorare perché non accada lo stesso a Monza. Ora abbiamo il compito di analizzare i dati e capire per quale motivo non siamo riusciti a mantenere il passo che avevamo a inizio weekend”. Racing Point GP Belgio 

Otmar Szafnauer, team principal, si conferma in linea con i pensieri dei suoi alfieri: “l’obiettivo era certamente entrare nei punti, ma speravamo di finire un po’ più in alto nella classifica. Dobbiamo capire perché, soprattutto verso la fine della gara, non siamo riusciti a mantenere le posizioni”. 

Seguici anche su Twitter

F1 | GP Belgio – Binotto: “La Ferrari non è in crisi, ma non ci sono giustificazioni per questo risultato”

mm

Martina Andreetta

Laureata in Lingue, comunicazione e media, sono attualmente una studentessa di Scienze della comunicazione pubblica e d'impresa con una grande passione per il motorsport. Su F1inGenerale gestisco la redazione di MotoGP.