F1 | GP Belgio – Risultati FP3: Verstappen e Perez davanti a tutti, Ferrari scoraggiante anche sul bagnato

Tutto pronto a Spa-Francorchamps per le FP3 del GP del Belgio: segui l’ultima sessione di libere (bagnate) in live con noi!

La cronaca live delle FP3 del GP del Belgio inizierà alle ore 11.55

L’articolo si aggiorna automaticamente

Ore13.00 – Bandiera a scacchi, la classifica completa. Verstappen ha segnato il proprio tempo in condizioni di pista leggermente più favorevoli rispetto a Hamilton, Red Bull che appare in ogni caso molto competitiva.

Ore12.59 – Dopo un giro di ricognizione Norris torna ai box, asfalto ancora bagnato.

Ore12.57 – Il sole cerca spazio tra le nuvole e Lando Norris prova a montare una gomma soft per sondare il terreno. Pista che appare però ancora troppo bagnata, l’inglese sovrasterza in uscita box.

Ore12.54 – La numero 77 è l’unica Mercedes ancora in pista, lavoro finito per il compagno Hamilton.

Ore12.52 – Testacoda per l’AlphaTauri per Pierre Gasly. Nel frattempo i piloti Ferrari tornano ai box, in pista metà griglia.

Ore12.51 – Sainz lungo a Les Combes.

Ore12.50 – Condizioni piuttosto difficili, tanta l’acqua alzata dai piloti.

Ore12.48 – Leclerc segna un tempo simile a quello di Bottas. Intanto FP3 finite in anticipo per Red Bull, entrambi i piloti in hospitality.

Ore12.45 – Lewis Hamilton arriva lungo in fondo al rettilineo del Kemmel, l’inglese aveva migliorato il proprio primo settore.

Ore12.44 – Alonso in radio: “Non sto spingendo al massimo, ma proveremo la cosa con l’energia”.

Ore12.41 – I due Ferrari non sembrano aumentare il feeling e restano nelle retrovie. Condizioni molto difficili da leggere per tutti, team radio a Leclerc: “Charles, non ci aspettiamo altra pioggia”.

Ore12.40L’ufficialità sul calendario è arrivata: numero di GP ridotti da 23 a 22, slot il 21 novembre per una gara in Qatar o in Bahrain (Outer probabilmente).

Ore12.38 – Cambio di setup per i due ferraristi, Sainz in radio: “La pista ora è da full wet”.

Ore12.35 – “Non ci sono più linee asciutte”, comunica Max Verstappen a Lambiase, suo ingegnere di pista.

Ore12.33 – A metà sessione la pioggia arriva nella zona tra La Source ed il Kemmel. Poche le monoposto sul tracciato, in pista solo Ocon, Giovinazzi e Verstappen.

Ore12.29 – Raikkonen è ancora dentro ai box per un problema ai freni. A Ricciardo comunicano in radio: “Pioggia più intensa nei prossimi minuti”.

Ore12.27 – A circa metà della sessione la tabella dei tempi al momento recita:

Ore12.24 – Aggiornamento calendario. Voci di corridoio, riportate da Sky dopo la riunione tra i team principal e Domenicali di questa mattina, riportano la possibile configurazione della seconda parte di mondiale. Dentro il Qatar, tramonta il Mugello?

Ore12.23 – Il Cavallino fatica: Sainz e Leclerc, rispettivamente in P13 e P15, appaiono in difficoltà.

Ore12.22 – Leclerc si lamenta del sottosterzo in radio: “C’è qualcosa che possiamo fare con l’anteriore? Non posso continuare con questo sottosterzo”. Ferrari al momento sottotono.

Ore12.18 – 1:56.924, Max Verstappen sale in P1 con un margine di un secondo su Perez – salito in P2 – e sul rivale Hamilton.

Ore12.16 – Norris in radio: “L’asfalto è asciutto ovunque”. Tempi in miglioramento, pista sempre più dry.

Ore12.14 РSergio Perez sale in seconda piazza ed ̬ fucsia nel settore centrale. Nel frattempo inizia a spingere anche Verstappen, record nel primo settore.

Ore12.13 – Primo giro di perlustrazione per Max Verstappen, che sale in P7 e si prepara a spingere.

Ore12.11 – Hamilton si lamenta: “Questi freni non funzionano”. L’inglese riesce poi a mettere insieme un buon giro in 1:57.996, 5 decimi davanti a Norris.

Ore12.09 – A bloccaggio e lunghi anche Vettel e Bottas. Gasly si porta in vetta in 2:01.385, tempi in evoluzione per tutti, condizioni del tracciato difficili con asfalto freddo e umido.

Ore12.07 – Lungo anche Nikita Mazepin. Nel frattempo Russell e Latifi si portano nelle posizioni di testa in 2:01 davanti a Leclerc.

Ore12.05 – George Russell lungo in via di fuga.

Ore12.03 – Metà griglia in pista, metà ai box. Entrambe le Ferrari in pista, seguite dalle Mercedes.

Ore12.01 – Al semaforo verde entrano in pista i due Williams, i due Haas, Ocon e Sainz. Tutti su intermedie, eccezion fatta per i due Haas su full wet.

Ore12.00 – Al momento non piove, ma la pista resta bagnata dagli acquazzoni della mattinata. Resta il cielo uggioso che promette acqua: 13 gradi centigradi la temperatura dell’ambiente, 15°C quella dell’asfalto.

Ore11.55 – Buongiorno e benvenuti alla cronaca live delle terze ed ultime prove libere di Spa. Cielo minaccioso sul tracciato belga, FP3 bagnate.


I rari sprazzi di sole della prima giornata in pista sono destinati a lasciare la scena alla pioggia, nell’uggioso sabato del weekend di Spa-Francorchamps. Tutto è pronto sulle Ardenne, le monoposto scaldano i motori e gli pneumatici da bagnato per le FP3 del Gran Premio del Belgio.

Il venerdì del fine settimana belga si è concluso con Verstappen al comando nelle seconde libere del pomeriggio. Tra le informazioni ricavate dai primi approcci ai 7 km di tracciato ecco il cambio di power unit per ben undici piloti, tra i quali anche Charles Leclerc ed i due alfieri della Mercedes.


Leggi anche: F1 | Allarme Eau Rouge – Hamilton: “L’asfalto è molto sconnesso, c’è un dosso!”


Non solo l’unità motrice: il monegasco della Ferrari, protagonista di un incidente a Les Combes durante le seconde libere, ha danneggiato il telaio della sua SF21. Il chassis della rossa di Maranello, come comunicato dalla stessa Scuderia, non può essere riparato in tempi brevi; Leclerc monterà per il resto del weekend un telaio di scorta.

L’ultima sessione di prove prima di andare in qualifica vedrà il proprio inizio alle ore 12, quando i commissari sventoleranno la bandiera verde e sarà aperta la corsia box. Curiosità per quanto riguarda le condizioni che appaiono fredde e bagnate, con la pioggia che vuole essere protagonista per tutta la giornata e per il resto del weekend. fp3 belgio

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.