F1 | GP Belgio – Un altro ‘strano’ successo per Red Bull: “Sempre bello vincere”

Nonostante il caos generato dalla pioggia, al GP del Belgio arriva un altro successo per la Red Bull. Max Verstappen riduce il gap in classifica da Lewis Hamilton.

gp belgio red bull
Foto: unknown

Un GP del Belgio tutto sommato positivo per una Red Bull che, nonostante il punteggio dimezzato, riesce a ridurre il gap in classifica sia nella corsa al titolo piloti che costruttori. Una domenica belga iniziata nel peggiore dei modi con Sergio Perez finito nelle barriere durante i giri per posizionarsi in griglia. I meccanici hanno poi avuto modo di riparare la monoposto durante lo stop imposto dalle bandiere rosse.

Max Verstappen

Vincere è sempre bello e i punti fanno sempre bene. Il successo di oggi non è arrivato come avremmo voluto, specialmente nel giorno della nostra cinquantesima gara con Honda. Alla fine è risultata fondamentale la pole position di ieri e mi è dispiaciuto molto non poter gareggiare realmente. Questo è un circuito che mi piace particolarmente, ma in queste condizioni era davvero impossibile correre. Penso che verso le 15:30 ci fossero le condizioni per una partenza leggermente migliore perché quando poi siamo partiti la visibilità era veramente al limite. Io ero un po’ avvantaggiato perché avevo solo la Safety Car davanti a me mentre per gli altri immagino quanto fosse difficile guidare.

Se qualcuno fosse andato fuori all’Eau Rouge penso che sarebbe potuto succedere qualcosa di molto pericoloso. C’era poco grip e il fatto che sia scesa pioggia tutto il pomeriggio non ha aiutato. Penso che oggi vadano ringraziati i tifosi che sono rimasti sulle tribune nonostante il brutto tempo. Ora dobbiamo solo continuare a spingere. La macchina è buona e ci sono ancora molte gare”.


Leggi anche: F1 | Arrivano le scuse dopo il GP del Belgio: “Fatto di tutto per correre ma il meteo non lo ha permesso”


Sergio Perez

“Quello di oggi è stato un pomeriggio molto strano. Voglio ringraziare i tifosi per essere rimasti con la pioggia. L’errore nel giro verso la griglia di partenza è stato mio. C’era poca visibilità e il grip era quasi assente. Il team ha fatto il possibile per riparare la macchina velocemente. Avrei voluto ripagare il loro lavoro con una buona prestazione ma non ho avuto l’occasione di farlo. Non vedo l’ora di essere a Zandvoort”.

Christian Horner

“Per i team, i piloti e i tifosi è stato molto frustrante. Purtroppo le condizioni meteo non hanno fatto sì che fosse sicuro gareggiare. Tutti hanno fatto il massimo per trovare una soluzione. Il gran lavoro di Max ieri in qualifica è stato ripagato e torniamo a casa comunque con dei punti che ci permettono di ridurre il gap in classifica.

Vedere i meccanici lavorare sull’auto di Sergio è stato incredibile. Mi ha stupito vedere i tifosi che nonostante il freddo sono rimasti sulle tribune. Speriamo di poter offrire dello spettacolo la settimana prossima in Olanda”.

Seguici anche su Instagram