F1 | GP Brasile 2019 – Velocità Massima Gara – Max toro scatenato

La samba del Gran Premio del Brasile è giunta al termine. Verstappen vince la sua 8^ gara in F1. Pierre Gasly batte Hamilton al fotofinish e ottiene la P2. Chiude il podo un super Carlos Sainz partito in fondo al gruppo. Vettel out con Leclerc per un contatto nel finale. KO anche il motore di Bottas. Albon buttato fuori da Hamilton. Andiamo ora ad osservare i dati raccolti per quanto riguarda le velocità massime raggiunte. GP Brasile 2019 – Velocità Massima Gara

GP Brasile 2019 – Velocità Massima Gara
Analisi delle velocità di punta registrate durante il GP del Brasile; Credits: Matteo Quattrocchi per F1inGenerale

Red Bull domina in modo incredibile la tappa del Brasile:

Una prestazione sopraffina è stata offerta da tutto il team austriaco durante l’edizione del 2019 del GP del Brasile. Tutti hanno dato spettacolo e una vittoria del genere verrà ricordata per molto tempo. Vittoria schiacciante di Max Verstappen, Record Mondiale nel pit stop ( 1,82 secondi ), grande potenza del motore HONDA e gestione sopraffina delle strategie da parte degli ingegneri di pista. Tutto ha letteralmente funzionato nella penultima tappa del mondiale di F1 e la gioia è stata tantissima. Unica pecca il contatto di Hamilton con Alexander Albon che, con l’olandese volante e Gasly, avrebbe potuto chiudere il podio con una tripletta di motore tutto asiatico. Analizzando le velocità ottenute alla SPEED TRAP si nota come i due driver abbiano davvero avuto tutto a loro favore. Max ha toccato i 323,8 km/h metre il compagno Alexander i 332,8 km/h. GP Brasile 2019 – Velocità Massima Gara

Spettacolari GASLY e SAINZ che terminano a podio: GP Brasile 2019 – Velocità Massima Gara

Uno partiva dalla P6, Pierre, l’altro addirittura dalla P20, Carlos, ma nonostante ciò hanno fatto davvero entrambi qualcosa di incredibile. Nonostante la difficoltà a gestire la gomma e le macchine decisamente meno performanti dei leader dei podi in F1, i piloti della Toro Rosso e della McLaren non si sono mai arresi e con freddezza estrema e fortuna sono riusciti a mettere mano su due trofei (e ) davvero speciali per loro e punti per le loro squadre in ottica mondiale costruttori. Pierre al punto di rilevazione della velocità massima in curva 1 ha toccato i 326,7 km/h metre Carlos ha raggiunto i 331,8 km/h.

Disastrosa Ferrari e Mercedes: GP Brasile 2019 – Velocità Massima Gara

Con il suo ritiro Bottas aveva permesso ai due driver della Rossa di poter montare per il finale le gomme più performanti e tutto sembrava poter giungere ad un’assalto finale e decisivo sui leader da parte delle vetture di Maranello. Tutto è stato vanificato pochi giri dopo la ripartenza dal regime di safety car quando i due alfieri si sono scontrati ponendo fine alle loro strepitose prestazioni. Charles era riuscito a recuperare benissimo dalla 14^ posizione e Vettel aveva nel complesso avuto un buon passo comparato ai primi due. Tutto il buono è stato vanificato dalla troppa aggressività in pista e dalla probabile mala gestione degli ordini da parte della Scuderia che doveva limitare la foga alla ripartenza. Sebastian ha toccato i 337,3 km/h metre il compagno Charles i 340,6 km/h.

Anche in casa Mercedes è stato il panico in Brasile. Hamilton ha sofferto per il vento e per il motore in molti frangenti della corsa e il team, privato dal leader Toto Wolf, non ha saputo reagire con prontezza davanti alla strategia Red Bull dopo il ritiro di Valterri per engine failure. Hamilton per giunta rimedia 5 secondi di penalità centrando in ripartenza Albon e compromettendogli la splendida gara. Alla trappola della velocità Lewis ha toccato solo i 329,1 km/h metre il compagno Valterri i 334,1 km/h.

 

Seguici sui nostri social: GP Brasile 2019 – Velocità Massima Gara     GP Brasile 2019 – Velocità Massima Gara    Risultati immagini per instagram png    Risultati immagini per twitter png


 

 

F1 | Incidente Vettel-Leclerc: perché un contatto così leggero ha provocato un disastro

 

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.