F1 | GP Brasile – Analisi microsettori: Il nuovo motore di Hamilton fa la differenza ad Interlagos

La Mercedes ha deciso di montare il quinto motore sulla vettura di Lewis Hamilton, questa scelta sarà stata quella giusta? Vediamo insieme l’analisi dei microsettori delle qualifiche del GP del Brasile.

Analisi microsettori Brasile
Analisi microsettori – GP Brasile

Siamo giunti alla terza ed ultima qualifica del venerdì di questa stagione, la pole provvisoria è di Lewis Hamilton su Mercedes, come saranno andati gli altri team? Vediamo l’analisi dei microsettori delle qualifiche del Brasile.

Il circuito intitolato a Josè Carlos Pace è diviso in 20 microsettori, Lewis Hamilton è il più veloce in ben 11 di essi. Dietro di lui troviamo il pilota britannico della McLaren Lando Norris con 4. Chiudono la classifica, tutti con un microsettore a testa, Valtteri Bottas, Max Verstappen, Sergio Perez, Charles Leclerc e Fernando Alonso. Il campione del mondo in carica è quindi il più veloce nella maggior parte del tracciato, notiamo però come i primi due microsettori non appartengano a lui. Nel primo microsettore il più veloce è Fernando Alonso con la Alpine, sicuramente una sorpresa per il team francese. Il nuovo motore montato sulla Mercedes numero 44 ha comunque dato i suoi vantaggi garantendo le migliori prestazioni in tutti i tratti veloci della pista.

Il motore Mercedes si dimostra comunque il più potente su questa pista, conquista ben 16 dei 20 microsettori. Lando Norris sfrutta questa caratteristica, abbinata ad un maggior carico aerodinamico della sua McLaren, per essere il più veloce nelle curve veloci del tracciato. Sono sui i microsettori di curva 3, curva 6 e del tratto tra curva 13 e curva 14. La Red Bull sembra soffrire un po’ di più questo tracciato, ottiene solo 2 microsettori, uno per pilota. Sergio Perez è il più veloce in curva 10 mentre Max Verstappen ha il miglior tempo in ingresso di curva 1. Assetto aerodinamico e telaio Red Bull fanno la differenza nei tratti lenti della pista.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Verstappen può avere alterato il DRS di Hamilton con le mani? Facciamo chiarezza.

Federico Martello

Vehicle Engineer student, Euroracing (Indy autonomous challenge) vehicle dynamics team member