F1 | GP Brasile – Analisi passo gara Sprint Qualifying

In Brasile è andata in scena l’ultima Sprint Qualifying della stagione, analizziamo il passo gara dei piloti!

Passo gara della Sprint Qualifying – F1inGenerale

Essendo la Sprint Qualifying una vera e propria gara di 24 giri, possiamo analizzare il passo gara messo in mostra dai team in vista del GP del Brasile. I piloti sono scesi in pista con poco carburante e con mescole diverse tra loro, fornendoci dati interessati e, in alcuni casi, inaspettati. La nostra analisi è stata effettuata considerando i tempi dal 2° al 24° giro e, in questa fase di gara, Verstappen si è dimostrato, seppur di poco, il più veloce in pista. Infatti Valtteri Bottas e il pilota olandese si sono dimostrati imprendibili per tutti gli altri scavando un solco di quasi 19s con il primo inseguitore, Carlos Sainz.

Mercedes in rimonta con tante certezze

Hamilton parte ultimo e recupera 15 posizioni in 24 giri mettendo in mostra un passo impressionante. Il sette volte iridato mostra che sia la macchina che lui sono in forma, non a caso è terzo a soli 6 decimi da Verstappen a parità di gomma. Hamilton firma il suo giro più veloce alla quarta tornata in 1.12.357, solo due decimi più lento del giro più veloce dell’olandese (1.12.114). Con queste premesse ci aspettiamo di vedere in gara la Red Bull #33 molto veloce con un Verstappen che farà di tutto per conquistare la prima posizione. Il compito di Bottas con gomma soft era quello di portarsi in prima posizione e gestire, compito svolto splendidamente. Anche con il finlandese la Mercedes si è dimostrata forte e capace di tenere dietro Verstappen facendo avvicinare Hamilton, copione che la scuderia di Brackley vuole ripetere anche in gara.


Leggi anche: Verstappen ed Horner all’unisono: “Su Mercedes ancora sospetti”


L’incognita Red Bull è rappresentata da Sergio Perez. Il messicano non è riuscito a sorpassare un Sainz in splendide condizioni e questo non è di aiuto per Verstappen. Infatti, il suo passo gara è 7 decimi più lento del suo compagno di squadra e 1 decimo e mezzo più lento di Hamilton in rimonta. Per Red Bull è fondamentale partire bene con entrambi i piloti e mettere pressione a Mercedes se vogliono indirizzare il mondiale sulla strada di Milton Keynes.

Ottima Ferrari! McLaren vicina

Carlos Sainz – Credits: reddit

Carlos Sainz disputa 24 giri eccezionali. In partenza recupera 3 posizioni e infine conclude terzo davanti ad una Red Bull. Difficilmente lo spagnolo avrebbe potuto fare di meglio, intelligente nel non gareggiare con Verstappen per conservarsi la gomma soft durante il piccolo Gran Premio. Scelta che si rivela azzeccata quando riesce a tenere a distanza tutti gli attacchi di Perez. Il suo passo gara è ottimo ma leggermente inferiore a quello del messicano, che sicuramente può fare di meglio.

Nella lotta con McLaren, Ferrari sembra essere leggermente svantaggiata sul fronte del passo gara. Infatti, complice un Leclerc sottotono, Norris a parità di gomma è stato di circa un decimo al giro più veloce del monegasco. Tuttavia Ferrari ha il vantaggio di partire più avanti dei due portacolori papaya e, con un passo molto simile, può ambire ad aumentare il solco di punti verso la conquista del 3° posto. Il giro più veloce di Norris (1.12.994) è stato di poco migliore sia di Sainz (1.13.167) che di Leclerc (1.13.140) a riprova di quanto le prestazioni tra le due scuderie siano vicine in quelle condizioni di gara.

Dietro, invece, Alpha Tauri e Alpine sono esattamente sullo stesso pianeta. Insignificante il distacco tra Gasly ed Ocon, quindi in gara per loro sarà importante avere un controllo adeguato delle strategie e conquistare punti pesanti in vista del 5° posto nei costruttori.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter