F1 | GP Brasile – Anteprima Brembo: poche frenate, ma in curva 1 si raggiungono i 5,8g

La Formula 1 arriva in Brasile per il quartultimo appuntamento della stagione 2021. Analizziamo il circuito di Interlagos con l’aiuto di Brembo. GP Brasile Anteprima Brembo

GP Brasile Anteprima Brembo
Credits: Brembo

Dopo l’ipotesi di un GP a Rio de Janeiro, la Formula 1 torna a correre a Interlagos per il GP del Brasile. Le ultime due edizioni sono state vinte da Hamilton (2018) e Verstappen (2019), in questa stagione si introduce anche qui il format della sprint qualifying. GP Brasile Anteprima Brembo

Il circuito è classificato da Brembo come mediamente impegnativo (3/5) per gli impianti frenanti.

Tracciato GP Brasile
Il circuito di Interlagos [Credits: Brembo]
Il tracciato è lungo 4309 metri e viene percorso 71 volte per completare un Gran Premio.
La pista conta solo 7 frenate (superiore solo alle 6 di Monza), con rettilinei abbastanza brevi e un settore misto caratterizzato da alcune frenate (curve 8-10) in successione.
I freni vengono utilizzati per il 20% del tempo sul giro e il carico complessivo durante tutto il GP è di 46 tonnellate, il più basso delle gare autunnali.

Le frenate

GP Brasile Frenate
Le frenate del GP del Brasile [Credits: Brembo]

Il circuito è caratterizzato da 7 frenate. Di queste 2 sono impegnative, 2 di media intensità e le 3 restanti sono light.

La frenata più impegnativa è quella di curva 1: qui le monoposto raggiungono una decelerazione di 5,8g.
Le vetture devono rallentare da 359 km/h a 132 km/h in 145 metri e 2,44 secondi. Il carico massimo esercitato dai piloti sul pedale del freno è di 174 kg e la potenza frenante di 3234 kW.

L’unica altra frenata in cui si superano i 5g (5,3g) di decelerazione è quella di curva 4. Le monoposto frenano da 356 km/h a 180 km/h in 107 metri. La potenza dissipata è di 2636 kW e il carico sul pedale del freno raggiunge i 104 kg.

Delle frenate rimanenti solo quella di curva 12 supera i 4g di decelerazione massima (4,8g), con due di esse caratterizzate da una decelerazione inferiore a 2g.

Dati e immagini forniti da Brembo.

Seguici sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter