F1 | GP Brasile – Perez: “Abbiamo fatto il massimo”

Quello del Brasile è stato un weekend dal sapore agrodolce per la Force India. Il contatto tra Verstappen e Ocon, ma anche un solo punto ottenuto con Perez hanno reso difficile il fine settimana del team. Sergio, partito dalla dodicesima posizione analizza però lucidamente la situazione: “Questo è il massimo che potessimo fare.”

Foto Force India

Dichiarazioni Perez

È stata una gara principalmente in solitaria quella condotta da Perez. Il pilota messicano commenta così il suo GP:

Speravo davvero potesse arrivare la pioggia questo pomeriggio. Ho guardato le nuvole per tutta la gara e, nonostante diventassero sempre più scure, alla fine non è piovuto. Non penso che oggi avremmo potuto raccogliere più punti considerato il passo gara che avevamo.”

Sergio Perez imputa le difficoltà della sua gara all’eccessivo risparmio di carburante che ha dovuto mettere in atto:

Ho dovuto fare fuel saving abbastanza presto e per il resto del pomeriggio è stata una gara abbastanza in solitaria per me. Abbiamo cercato di seguire la miglior strategia possibile per noi e la decima posizione è il massimo che potessimo ottenere.”

GP Brasile – Foto F1



Insomma, quella del Brasile è stata una prestazione sufficiente, ma con del rammarico:

È un peccato non esser riusciti a mettere a segno più punti visto che le Renault non sono entrate nella top ten, non siamo riusciti a capitalizzare una situazione favorevole. Speriamo di poter concludere la stagione con un miglior risultato ad Abu Dhabi.”

Una gara senza infamia e senza lode dunque quella di Perez. Un weekend complicato per il team che non riesce ad insidiare la Renault e si trova braccato dall’Alfa-Sauber. L’ultimo GP della stagione definirà dunque la situazione anche in mezzo al gruppo: chi avrà la meglio ?

 

F1 | GP Brasile – Ocon: “Il comportamento di Verstappen mi rattrista”

F1 | GP Brasile – Perez: “Abbiamo fatto il massimo”
Lascia un voto

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.