F1 | GP Brasile – Hamilton rischia la squalifica: presunta irregolarità al DRS

Lewis Hamilton è investigato dagli stewards per una presunta irregolarità del DRS durante le qualifiche del GP del Brasile.

Hamilton investigato irregolarità DRS
Fonte: Twitter Mercedes-AMG PETRONAS F1

Il sette volte Campione del Mondo di Formula 1 Lewis Hamilton è investigato per una possibile irregolarità del DRS. La FIA, nei controlli tecnici effettuati dopo le qualifiche, ha riscontrato una presunta infrazione al Regolamento Tecnico, in particolare della normativa TD/011-19.


Leggi anche: F1 | GP Brasile – Risultati Qualifiche: Hamilton senza rivali davanti a Verstappen, Gasly davanti alle Ferrari


Il comunicato stampa emesso dal delegato tecnico della FIA recita: “Le posizioni del flap mobile superiore dell’ala posteriore sono state controllate sulla vettura numero 44 per la conformità all’articolo 3.6.3 del Regolamento Tecnico di Formula 1 2021. Il requisito per l’apertura minima è stato soddisfatto. Ma il requisito per la massima apertura di 85 mm, quando il sistema DRS è attivo e testato in conformità con TD/011-19, non è stato soddisfatto.

“Riferisco [il delegato tecnico della FIA] la questione agli stewards per la loro considerazione.”

Hamilton investigato irregolarità DRS

Situazione non facile in casa Mercedes. Dopo la penalità per la sostituzione dell’endotermico della vettura 44 adesso incombe questo altro rischio. Ricordiamo infatti che Lewis Hamilton subirà una penalità in griglia di partenza per la gara di domenica di cinque posizioni. Questo significa che se domani concluderà primo nella Sprint Race dovrà partire dalla sesta posizione in gara.

Weekend quindi in salita per Hamilton che inoltre deve recuperare diciannove punti di svantaggio in classifica iridata su Max Verstappen. Gli appuntamenti che rimangono fino al termine della stagione ormai sono solo quattro. Questo rende la sfida tra i due contendenti ancora più avvincente.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Marco Cesaroni

Classe 2001 con la Formula 1 nel sangue