F1 | GP Brasile – La gara sprint della Haas, Schumacher: “Domani avremo una seconda opportunità”

I piloti della Haas, Mick Schumacher e Nikita Mazepin hanno terminato la gara sprint del sabato in Brasile, rispettivamente al 19° e 20° posto.

Gara sprint haas
Mick Schumacher – Foto: Haas

Mick Schumacher P19

Schumacher e Mazepin hanno iniziato la terza gara Sprint della stagione guadagnando subito una posizione una posizione rispetto alla loro classifica delle qualifiche di venerdì, dopo la squalifica di Lewis Hamilton. Gara sprint 

Forse con il senno di poi c’era una strategia più veloce – ha detto Mick Schumacher al termine della sprint race – volevamo essere sicuri di avere una buona partenza e un buon primo giro, che abbiamo avuto, ma non abbiamo superato nessuno. Non ha pagato questa volta, ma abbiamo un altro tentativo domani “.

Infatti all’inizio della gara, le posizioni sono cambiate in abbondanza davanti, con Hamilton che ha iniziato la sua rimonta proprio dai piloti Haas. Entrambe le vetture americane hanno iniziato la sprint race con le gomme morbide rimanendo entro un secondo dai loro rivali per tutto il primo giro.


Leggi anche: F1 | GP Brasile – Hamilton squalificato dalle qualifiche per soli 0.2 mm, Wolff: “Penalizzati nella performance”


Ha proseguito il pilota tedesco dicendo: “Nel complesso, è stata una lezione per imparare a gestire le gomme morbide, e sappiamo di cosa abbiamo bisogno. Niente è perduto, la gara è domani”.

Gara sprint haas
Nikita Mazepin – Foto: Haas

Nikita Mazepin P20

Ecco cosa ha detto Mazepin al termine della gara sprint: Siamo scesi in pista con il pneumatico soft, che è stato un po’ un azzardo secondo me. Penso che i primi giri siano stati abbastanza buoni. Ho avuto l’opportunità di stare molto vicino a Mick. Ad un certo punto stavamo combattendo per quattro curve fianco a fianco, in quel momento ho davvero sentito che era il momento giusto per reagire, ma purtroppo le gomme posteriori hanno iniziato a degradare e ho dovuto lottare per portare la vettura giro alla fine”, infatti le gomme soft non gli hanno portato un grosso vantaggio e forse le gomme migliori per la Haas erano le gomme medie.

Ha concluso dicendo: “Ho cercato di sfruttare la mia occasione, non ha funzionato, ma nel grande schema delle cose è abbastanza difficile per noi su questa pista combattere con team del calibro delle Williams e delle Alfa“.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter