F1 | GP Brasile – McLaren, tra penalità e prestazioni al limite dell’imbarazzo: le parole dei piloti

Gran Premio davvero complicato per il team inglese: dopo un barlume di speranza acceso dalle buone prestazioni del Messico, il risultato finale in Brasile è demoralizzante, e il sesto posto nel campionato non è più ipotecato. mclaren brasile

Foto: McLaren

In McLaren saranno ben felici di lasciare al più presto la terra Brasiliana: ad Interlagos le McLaren sono tornate a dimostrare pessime prestazioni dopo una buona gara in Messico. Ma non è finita qui: a peggiorare il quadro ci hanno pensato un errore al pit-stop ed una penalità subita da entrambi i piloti per aver ignorato le bandiere blu.
Una gara pessima sotto diversi punti di vista, e la frustrazione di  Fernando Alonso, protagonista di una serie di team radio polemici nei confronti della squadra, è il perfetto emblema del momento McLaren.


Le parole di Stoffel Vandoorne

Foto: McLaren

Scattato ventesimo, dei due alfieri McLaren è quello che più è riuscito a massimizzare il risultato, concludendo la corsa in 14° posizione, diventata poi 15° a causa della penalità di cinque secondi subita per aver ignorato le bandiere blu:

Da parte è mia è stata una bella gara – commenta il pilota belga –  sento di aver davvero massimizzato oggi. Ho effettuato alcuni sorpassi e ho fatto una bella lotta con Fernando. Siamo anche arrivati davanti alla Williams, quindi penso che abbiamo fatto il massimo, anche se comunque il risultato di oggi non era quello che speravamo.”

 

Vandoorne continua descrivendo la propria corsa:

“Il team ha studiato una buona strategia: siamo andati un po’ più lunghi nel primo stint facendo durare le gomme più degli altri, abbiamo poi montato le gomme nuove e siamo riusciti a vincere qualche battaglia. Dal secondo stint in poi abbiamo condotto una buona gara. 
Potrebbe non sembrare una grande gara dall’esterno, ma nel complesso sono abbastanza contento di quello che abbiamo fatto. Guardando quale fosse il ritmo, questo è stato davvero il massimo.”

Le parole di Fernando Alonso

Foto: McLaren

Nella gara di Alonso è invece impossibile trarre qualcosa di positivo: lo spagnolo ha sofferto per gran parte della corsa di blistering, e il problema al pit-stop, a causa del quale sono andati persi una quindicina di secondi, non ha di certo aiutato lo spagnolo. Alonso ha chiuso la corsa in 17° posizione, davanti soltanto a Lance Stroll:

È stato difficile oggi. Abbiamo giocato un po’ con le strategie, fermandoci molto presto per superare alcune vetture davanti, ma non ha funzionato.  Le gomme Medium hanno sofferto di blistering e non siamo stati competitivi nella seconda parte della gara. Inoltre, il mio pit-stop non è stato per niente tranquillo, abbiamo perso un po’ di tempo lì.”

Alonso conclude tracciando un quadro generale del weekend:

“Nel complesso, siamo stati troppo lenti per tutto il weekend. Non avevamo il ritmo per essere tra i primi 10, quindi oggi, indipendentemente dalla strategia che abbiamo scelto, penso che i punti fossero irraggiungibili. “

 

F1 | GP Brasile 2018 – Classifica piloti e team [Round 20/21] Mercedes campione, Sauber ad un passo dall’impresa

 

 

F1 | GP Brasile – McLaren, tra penalità e prestazioni al limite dell’imbarazzo: le parole dei piloti
Lascia un voto

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"