F1 | GP Brasile – Mercedes non farà appello contro la squalifica di Hamilton: “Vogliamo vincere Mondiali in pista”

Con un post sui propri canali social, Mercedes ha dichiarato che non farà appello contro la squalifica di Hamilton dalle qualifiche del GP del Brasile.

gp brasile hamilton squalifica
Foto: unknown

A poche ore dall’inizio dell’ultima Sprint Qualifying della stagione è arrivata l’ufficialità della squalifica di Lewis Hamilton dalle qualifiche del GP del Brasile. Dopo un’indagine durata più di ventiquattro ore, i commissari hanno confermato l’irregolarità del DRS della monoposto numero 44. Il pilota britannico sarà dunque costretto a partire dal fondo nella ‘mini gara’ del sabato brasiliano che definirà la griglia per la gara di domenica.

Dietro tutto ciò c’è la distanza tra i flap dell’ala posteriore della Mercedes che andava oltre gli 85 millimetri massimi previsti dal regolamento. Subito dopo il comunicato ufficiale della FIA, Mercedes ha comunicato tramite i propri canali social che non farà appello contro la penalità.

“La squadra non farà appello contro la squalifica di Lewis Hamilton dalle qualifiche del GP del Brasile. Vogliamo vincere questi Mondiali in pista. Un messaggio che sa tanto di riferimento a Red Bull probabilmente accusata di aver agito molto a livello politico nelle ultime settimane.


Leggi anche: F1 | GP Brasile – UFFICIALE: solo multa per Verstappen dopo il ‘DRS gate’


Lo stesso tema era stato toccato da Christian Horner qualche settimana fa. Il Team Principal aveva dichiarato: “Le sfide che abbiamo avuto con McLaren o Ferrari in passato erano molto diverse. In questa lotta con Mercedes ci sono tanti risvolti politici che da fuori non vengono colti”. Il riferimento, in quel caso, era legato al botta e risposta riguardo la flessione delle ali che tanto aveva fatto parlare all’interno del paddock.

Seguici anche su Instagram