F1 | GP Brasile – Pace fatta in Red Bull? Horner: “Ne hanno parlato e si sono stretti la mano”

Christian Horner conferma quanto detto da Helmut Marko al termine del GP del Brasile: Verstappen e Perez hanno chiarito. L’obiettivo ora è andare ad Abu Dhabi e aiutare Checo a conquistare la tanto bramata seconda posizione in Campionato.

Horner, Red Bull, Brazil GP. Fonte: Sky Sport UK.

Dopo le dichiarazioni di Helmut Marko, arrivano anche quelle di Christian Horner su quanto accaduto durante il GP del Brasile.

Max Verstappen ha gettato la squadra nella confusione più totale quando si è rifiutato di cedere la posizione a Sergio Perez e di aiutare il compagno di squadra a ottenere punti preziosissimi.

Checo compete contro Leclerc per la seconda posizione in Classifica Piloti e oggi sarebbe stata un’ottima occasione per sovrastarlo visto le difficoltà affrontate dal monegasco.

Dopo un contatto con Norris, Charles ha dovuto effettuare una rimonta importante. A ciò si aggiunge il fatto che, nelle fasi finali della gara, gli è stata negata la richiesta di un ordine di scuderia.

Uno scambio con Carlos Sainz che lo avrebbe portato sul terzo gradino del podio.

Il Team Principal della squadra austriaca conferma quanto detto da Marko: i due piloti si sono chiariti e la squadra farà il possibile per aiutare Sergio Perez a conquistare il secondo posto in Campionato ad Abu Dhabi.

Horner si rifiuta di approfondire quanto discusso a porte chiuse, ma sottolinea come la priorità della squadra sia ora Checo.

Il messicano si è reso, ancora una volta, protagonista di un’eccellente stagione e il suo duro lavoro merita di essere ricompensato.

Le parole di Christian Horner

Nelle interviste post GP del Brasile, Horner ha commentato così ai microfoni di Sky Sport UK: I piloti ne hanno già parlato. Andiamo ad Abu Dhabi come team affinché Checo possa conquistare quel secondo posto. Max lo supporterà.

Non approfondirò ciò che è stato discusso a porte chiuse. Si sono stretti la mano e siamo tutti concentrati sulla prossima gara. Lavoriamo come un team, gareggiamo come un team.

La nostra priorità sarà Checo, la sua avanzata in Campionato, che è una cosa che non abbiamo mai conquistato prima d’ora. Se Max potrà aiutarlo in qualche modo, lo farà. Checo ha fatto un lavoro straordinario quest’anno, lo merita”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Brasile – Dramma in casa Red Bull, Marko: Max aiuterà Sergio ad Abu Dhabi