F1 | GP Brasile – Perez: “Credevo che avrei superato facilmente Sainz”

Quarto posto nella qualifica sprint in Brasile per Sergio Perez, bloccato per tutta la gara alle spalle della Ferrari di Carlos Sainz dopo aver perso la posizione sullo spagnolo allo spegnimento dei semafori.

Perez Brasile
Foto: Motorsport Images

Qualifica sotto le aspettative per Sergio Perez in Brasile. Il messicano ha concluso al quarto posto la gara sprint che determina le posizioni del GP della domenica. Perez scattava dalla terza casella dopo essersi qualificato quarto grazie alla penalità inflitta ad Hamilton. L’#11 si è fatto sorprendere dalla Ferrari di Sainz allo stacco della frizione, complice una mescola di svantaggio nei confronti della SF21.

Perez si è fatto vedere più volte alle spalle del #55 senza però riuscire a tentare un vero sorpasso, nonostante una gomma che sulla carta avrebbe dovuto garantire un vantaggio nella fase finale. Il pilota Red Bull ha quindi concluso la gara negli scarichi della Ferrari dello spagnolo ed ha a sua volta concluso con un secondo di vantaggio su uno strepitoso Hamilton.

Non raccogliendo alcun punto con il suo quarto posto e con la Pole di Bottas, Perez va a -23 dal finlandese nella lotta per il terzo posto nel campionato piloti.


Leggi anche; F1 | GP Brasile – Qualifiche Sprint, Verstappen dietro a Bottas: “Loro veloci sul dritto, ma domani ci riproverò”


Perez racconta il suo punto di vista sulla sua gara negli scarichi della Ferrari: “Era difficile da superare Carlos Sainz, pensavo che lo avrei superato abbastanza facilmente, ma non sono riuscito a uscire bene dall’ultima curva mentre le mie gomme si surriscaldavano; questo ha influito sulle mie opportunità di passarlo. Ci aspettavamo di tenerlo dietro in partenza ma non è stato così. Anche la velocità in rettilineo della Ferrari era abbastanza forte”.

L’ex Racing Point sottolinea di non aver voluto prendere rischi al sabato ma che in gara sarà disposto a farlo: “Oggi è la gara che conta, c’è ancora tanto da giocare e possiamo prendere più rischi di ieri. Avrei potuto recuperare quella posizione ieri, ma avrebbe comportato troppi rischi, più di quanto avrei voluto. Vorrei andare avanti in gara, spingeremo dall’inizio e cercheremo di fare i progressi che vogliamo. È importante avere una buona posizione di partenza domani e poi costruire la gara da lì. Spero di riuscire a superare velocemente la Ferrari e di avere un buon passo dal primo giro. Impareremo da ciò che abbiamo fatto e saremo più forti in gara”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.