F1 | GP Brasile – Reprimenda per Magnussen e Sirotkin

Kevin Magnussen e Sergej Sirotkin hanno guidato troppo lentamente nel loro giro di rientro. Prima reprimenda per Sirotkin, seconda per Magnussen. Alla terza ci sarà una penalità di 10 posizioni in griglia.

Il caso di Magnussen

Kevin Magnussen non ha rispettato il tempo delta nel suo giro di rientro durante la Q2. Magnussen è stato escluso poi da Charles Leclerc che è riuscito a qualificarsi per la Q3 con un super giro. Magnussen ha spiegato che ha guidato lentamente per evitare di danneggiare piloti che erano nel loro giro veloce ma anche a causa delle condizioni atmosferiche.

Magnussen

Qui riportata la nota degli steward: “Gli steward hanno osservato attentamente il giro di rientro della vettura numero 20 e hanno notato che il pilota ha fatto attenzione a non danneggiare gli altri piloti nel loro giro veloce. Il pilota ha anche notato che la pioggia era in arrivo. Nonostante questo, gli steward hanno notato che altri piloti hanno rispettato il 145% del tempo delta da rispettare. A causa delle condizioni meteo è stata assegnata solo una reprimenda.” 

Seconda reprimenda per Magnussen, dopo quella ottenuta nelle FP1 del Gran Premio di Spagna. Magnussen partirà comunque decimo a causa della penalità inflitta a Daniel Ricciardo.

Il caso di Sirotkin

Il rookie russo ha commesso la stessa infrazione di Magnussen e anche il provvedimento finale è stato lo stesso: una reprimenda. La situazione è stata diversa però rispetto al caso di Magnussen: Sirotkin ha detto che l’errore è stato, almeno in parte, del team. Infatti sul display del suo volante c’era un tempo delta da rispettare diverso a quello effettivo.

Sirotkin

La nota degli steward: “L’auto numero 35 ha eccesso di velocità nel suo giro di rientro alle 15:18. Gli steward hanno attentamente esaminato il giro di Sirotkin e si evince che egli non ha danneggiato nessun pilota. Comunque non ha rispettato il tempo delta e questo può essere a causa di un errore nel set-up, avendo rispettato il tempo indicato sul suo display. Nonostante ciò si tratta comunque di un’infrazione ed è quindi giusto dare una reprimenda.”

Questa è la prima reprimenda per il pilota della Williams e nonostante ciò partirà dalla quattordicesima posizione, a causa della sostituzione del cambio di Esteban Ocon.

Super Gt | Jenson Button si aggiudica il titolo all’ultima gara a Motegi

F1 | GP Brasile – Reprimenda per Magnussen e Sirotkin
Lascia un voto

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 13 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, quello di diventare un giornalista sportivo.