F1 | GP Brasile, Sauber – Ottimo settimo posto per Leclerc, peccato per Ericsson

Ottimo weekend per la Sauber Alfa Romeo. Settimo posto per Charles Leclerc, ritirato Ericsson che si è mostrato molto competitivo. Obbiettivo raggiungere la Force India al sesto posto nei costruttori.

Il Gran Premio del Brasile ha dimostrato ancora una volta la forza della superiorità della Sauber. Tutto il weekend a livello della Haas e davanti a Renault e Force India. In qualifica Ericsson e Leclerc hanno terminato in settima e ottava posizione. Da segnalare un Marcus Ericsson in ottima forma dopo la conquista di un sedile in IndyCar per il 2019, ma soprattutto da segnalare la personalità di Charles Leclerc che nella Q2, nonostante la richiesta del suo ingegnere di rientrare ai box a causa della pioggia, ha preferito continuare e si è guadagnato il passaggio in Q3 con un super giro.

Leclerc e Ericsson
La Sauber di Charles Leclerc davanti, dietro quella del compagno Marcus Ericsson.

Le parole di Frédéic Vasseur:

“Tutto sommato questo è stato un buon weekend per noi. Entrambi i piloti hanno avuto ottime performance in qualifica e sono partiti subito dopo i top team. Charles ha terminato la gara in P7 e questo è positivo per consolidare la nostra ottava posizione in campionato. Lasciamo comunque Interlagos in maniera anche un po’ amara dato che Marcus si è dovuto ritirare. Dopo un contatto con un’altra vettura ha danneggiato l’ala anteriore e per lui era impossibile guidare. Nonostante questo stiamo lottando per delle posizioni in classifica. Il nostro sviluppo continua e i risultati che stiamo ottenendo sono la ricompensa del lavoro che stiamo facendo a Hinwil. Guardiamo avanti per chiudere in bellezza ad Abu Dhabi.”

Antonio Giovinazzi protagonista nelle FP1

Da non dimenticare la presenza di Antonio Giovinazzi nelle FP1. Il pilota di Martina Franca ha completato 29 tornate ed ha terminato la sessione con il tredicesimo tempo, con il crono di 1.10.685, a tre decimi da Leclerc.

“È stata una sessione positiva. Il programma è quello di ogni FP1 che io abbia fatto. Abbiamo usato Soft e Supersoft, dovevo dare i feedback giusti alla squadra ed iniziare a prendere confidenza con il team e la macchina. Adesso la prossima sarà Abu Dhabi, l’ultima FP1. Poi sarà finalmente il momento di iniziare da pilota ufficiale. Rispetto a prima sono molto più tranquillo di testa, non devo sempre dimostrare qualcosa come prima. Ora guido con tranquillità e i risultati sono molto buoni.”

Antonio Giovinazzi

Il weekend di Charles Leclerc

Charles Leclerc è stato costantemente nella Top 10 nel corso delle prove libere. La sua velocità si è confermata anche il sabato. Nel corso della Q2 sembrava che la pioggia potesse seriamente arrivare e condizionare la qualifica. Charles Leclerc era nel suo giro di lancio, ma viste le condizioni della pista, il suo ingegnere lo ha richiamato ai box; nonostante questo Leclerc ha voluto provare a fare un giro. Risultato? P8 e qualificazione alla Q3. Anche in Q3 otterrà l’ottavo tempo, ma per prima volta nel corso del weekend sarà dietro al compagno di squadra. Tanta la personalità di questo ragazzo. Il futuro pilota Ferrari ha condotto una gara tranquilla, giungendo settimo.

Charles Leclerc

Terminare al settimo posto è chiaramente un ottimo risultato. Abbiamo aggiunto altri punti, il ché è fondamentale per terminare all’ottavo posto in campionato. È sempre divertente guidare qui; adesso guardiamo ad Abu Dhabi per chiudere bene questa stagione.”

Il weekend di Marcus Ericsson

Dopo aver ceduto il sedile ad Antonio Giovinazzi nelle FP1, Ericsson è tornato a bordo della sua C37 dalle FP2 del pomeriggio. Mentre nelle sessioni di prove libere è molto lontano dal compagno di squadra monegasco, la qualifica è un’altra storia: Ericsson, dopo una qualificazione tirata in Q2, ha dato il meglio di sé, qualificandosi per la Q3 in settima posizione, davanti anche a Leclerc. La gara purtroppo non va nel migliore dei modi: un contatto con Grosjean alla prima curva dopo lo start ha causato dei danni la sua vettura. Dopo un testacoda, Ericsson ha detto nel Team Radio ‘non posso guidare questo’ – riferito alla sua macchina.

Ericsson e Ricciardo
Marcus Ericsson davanti a Daniel Ricciardo. L’australiano stava rimontando dall’undicesima posizione.

“Sicuramente è deludente concludere un weekend così positivo per quanto riguarda la performance in questo modo. Il danno peggiorava la situazione sempre di più e ho dovuto ritirarmi. Davvero è un peccato dopo la qualifica che ho fatto ma tornerò ad Abu Dhabi più forte per cercare di chiudere al meglio questa stagione.”

F1 | GP Brasile, Sauber – Ottimo settimo posto per Leclerc, peccato per Ericsson
Lascia un voto

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 13 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, quello di diventare un giornalista sportivo.