F1 | GP Brasile – Toto Wolff: “Interlagos solitamente più adatta a Red Bull”

Anche il tracciato di San Paolo è sulla carta più favorevole alla Red Bull che alla Mercedes come evidenzia Toto Wolff, che però arriva in Brasile con la consapevolezza di potersela giocare.

Toto Wolff Brasile
Foto: Steve Etherington / Mercedes

L’attenzione di Toto Wolff e degli uomini della Mercedes è tutta sul fine settimana in Brasile dopo un risultato deludente in Messico. Il costruttore tedesco non ha avuto il passo per sfidare Verstappen dopo aver monopolizzato la prima fila in qualifica. Lewis Hamilton ha tagliato il traguardo in P2 battendo l’altra Red Bull, quella di Sergio Perez, dopo il vano inseguimento del padrone di casa nelle fasi finali. Il tamponamento subito da Valtteri Bottas allo start ha condizionato la gara del finlandese, il quale non ha raccolto punti. A sua volta si è praticamente annullato il vantaggio nei costruttori sulla Red Bull, ora staccata di un solo punto.

Quello di Interlagos è un circuito in cui Mercedes ha faticato negli ultimi anni. Nel 2018 e nel 2019 era stata la Red Bull ad avere un passo migliore, concretizzando con Verstappen nel 2019 una vittoria mancata l’anno precedente a causa di un contatto con la vettura doppiata di Ocon. Nel 2017 fu invece la Ferrari a trionfare con Sebastian Vettel, mentre Hamilton fu protagonista di un incidente in qualifica (a campionato già vinto).


Leggi anche: F1 | Verstappen e il suo rapporto con Hamilton: “Non ceniamo insieme, ma abbiamo rispetto l’uno per l’altro”


L’austriaco ha prima ricapitolato quanto accaduto a Città del Messico: “È stato sicuramente un fine settimana in cui abbiamo dovuto limitare i danni. La vittoria non è mai stata alla nostra portata, ma Lewis ha dato tutto quello che aveva per aggrapparsi a quel secondo posto, in una macchina che probabilmente avrebbe dovuto finire terza. È stata una difesa forte da parte sua segnando punti preziosi per entrambi i campionati. Riguardo Valtteri, il suo giro sabato è stato spettacolare. Ciò ha reso il risultato di domenica ancora più doloroso dopo essere stato colpito in curva 1. Sappiamo che questo lo renderà solo più determinato a lottare la prossima volta”.

Infine Toto Wolff ha parlato della gara che li aspetta in Brasile, menzionando tra le opportunità anche il ritorno della Sprint Qualifying: “La cosa migliore di un triple header è che non devi aspettare molto per una nuova opportunità. Siamo entusiasti di tornare in Brasile, i fan sono così appassionati e Interlagos è un circuito iconico. Non è stata la nostra pista preferita nelle ultime stagioni e tende ad adattarsi di più alla Red Bull, ma quest’anno ha dimostrato che tutto può succedere. È anche l’ultimo weekend della gara sprint, che apre ulteriori opportunità. Abbiamo il privilegio di essere ancora in lotta a questo punto nella stagione e ci aspettiamo che questi titoli vadano fino in fondo, con entrambe le squadre a battagliare duramente fino all’ultimo giro. Continueremo a spingere al massimo e a tenere gli occhi fissi sull’obiettivo finale”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.