F1 | GP Brasile – Vettel risponde a Verstappen: “La Red Bull così veloce sul dritto è un po’ sospetta”

Sebastian Vettel non le ha mandate a dire a Max Verstappen nella conferenza stampa che ha seguito le qualifiche del GP del Brasile, in cui l’olandese ha conquistato la seconda pole della carriera. Vettel Verstappen GP Brasile.

Vettel Verstappen GP Brasile
Credit: PlanetF1

“Le prestazioni delle Ferrari? Accade quando smetti di barare”. Così Max Verstappen aveva risposto ai giornalisti olandesi che gli chiedevano spiegazioni sul flop della Ferrari nel GP degli Stati Uniti. La negativa prestazione di Austin era infatti arrivata dopo che la FIA aveva inviato ai team una direttiva tecnica che regolarizza l’utilizzo del flussometro installato nelle attuali power unit. Vettel Verstappen GP Brasile.

L’olandese, nel post gara, si era dunque lasciato andare a dichiarazioni davvero forti, ma quantomeno inopportune se non si è in possesso di uno stralcio di prova e che soprattutto ledono l’immagine della categoria regina del motorsport.

Sono seguite due settimane di polemiche, con la Ferrari che ha preferito non rispondere alle accuse piovute dagli avversari. Mattia Binotto non si era comunque risparmiato dall’avere un confronto a muso duro con Chris Horner.

Curiosamente, nel successivo GP del Brasile, Max Verstappen ha ottenuto la seconda pole della carriera, su una pista come quella di Interlagos fatta sì di curve lente, ma anche di lunghi tratti full gas. In seconda posizione, staccato di poco più di un decimo, si è piazzato Sebastian Vettel.

Il pilota tedesco, nella conferenza stampa che ha seguito le qualifiche, con tono scherzoso ed il sorriso sulle labbra, non ha però perso l’occasione per lanciare una frecciatina a Mad Max: “E’ un po’ sorprendente da vedere, non vederli così veloci, ma vederli così veloci sui rettilinei. E’ un po’ sospetto”.

La vettura anglo-austriaca storicamente ha sempre avuto nella velocità di punta il suo tallone d’Achille, puntando tutto sul carico aerodinamico e la velocità nelle curve. E’ così è stato anche nel mondiale 2019.

Nel weekend brasiliano però qualcosa sembra cambiato. La RB15 sui rettilinei di Interlagos è stata rapida come mai aveva fatto vedere prima. Come si evince infatti dai dati telemetrici del nostro ingegnere, il vantaggio della Ferrari sulla Mercedes è rimasto inalterato. A fare un incredibile salto in avanti è stata proprio la Red Bull, che ha sviluppato velocità di punta equiparabili a quelle della Ferrari.

In casa Honda, dove avranno trovato improvvisamente i cavalli per fronteggiare in qualifica la potenza della power unit del Cavallino?

F1 | GP Brasile – Griglia di partenza: Verstappen in pole davanti a Vettel, Leclerc 14° causa penalità