F1 | GP Canada 2022 – Post gara Pirelli – Isola:” una sfida serrata in Canada su tutta la griglia”

Analizziamo il Gran Premio del Canada, a Montreal, dal punto di vista degli pneumatici Pirelli. Max Verstappen trionfa ancora davanti a un formidabile Carlos Sainz ed il ritrovato Lewis Hamilton George Russell. Rimonta incredibile per Leclerc su Ferrari. GP Canada 2022 Pirelli 

GP Canada 2022 Pirelli 
Credits: Red Bull Racing GP Canada 2022 Pirelli 

Come di consueto, analizziamo il comportamento degli pneumatici Pirelli, al termine del Gran Premio del Canada

Max Verstappen e la Red Bull hanno ottenuto la vittoria partendo dalla pole con una strategia a due soste; ma non ha completato del tutto il grande slam, poiché il giro più veloce è andato al pilota della Ferrari Carlos Sainz, che ha inseguito l’olandese fino al traguardo emulando la stessa identica strategia.

Le safety car virtuali e una safety car vera e propria hanno influenzato le strategie applicate. Verstappen e Sainz hanno fatto le loro prime soste in periodi separati di safety car virtuale e Sainz in seguito ha fatto la sua seconda sosta con la safety car in pista; assicurandosi che iniziasse il suo ultimo stint proprio sulla scia di Verstappen, per dare inizio ad una lotta incredibile sul finale della corsa.

Dopo la forte pioggia del sabato, il sole è tornato a splendere a Montreal con temperature simili a quelle di venerdì, intorno ai 25 gradi ambiente e 40 gradi in pista.

La maggior parte dei piloti è partita con la gomma media come previsto, ma cinque sono partiti con la mescola più dura. Tra questi anche la Ferrari di Charles Leclerc, P5 alla scacchi dopo essere partito dalle retrovie in P19.

Credits: Pirelli

Il comportamento delle mescole GP Canada 2022 Pirelli 

HARD C3: oggi ha mostrato un’eccellente durata con un basso degrado; in particolare il pilota Haas Kevin Magnussen, che ha completato 63 giri con questa mescola. Quattro dei cinque piloti partiti sulla dura hanno completato la gara con una sola sosta, mentre tutti gli altri si sono fermati due volte.

MEDIUM C4: ha fornito un solido equilibrio tra velocità e degrado, con Fernando Alonso e la sua Alpine che hanno completato lo stint di apertura di 28 giri con la medium mentre cercava di difendere il suo secondo posto in griglia.

SOFT C5: sebbene circa mezzo secondo più veloce della media, non aveva l’autonomia nelle condizioni di pista della domenica, con un rischio eccessivo di graining. Questo no l’ha resa utile in una gara in cui la flessibilità era fondamentale.

Leggi anche:

1000 Miglia 2022 | La freccia rossa celebra il circuito di Monza anche con Ferrari Tribute 1000 Miglia Green

Il commento di Mario Isola, motorsport director di Pirelli:

“È stato bello vedere i nostri nuovi pneumatici da 18 pollici fornire una sfida serrata in Canada su tutta la griglia, offrendo alcune battaglie molto combattute. La stessa strategia; ma in tempi leggermente diversi per Max Verstappen e Carlos Sainz ha creato una lotta emozionante per la vittoria; in cui si sono susseguiti fino al traguardo. Le gomme medie e dure hanno permesso a tutti i piloti di spingere al massimo dall’inizio alla fine, consentendo un duello per la vittoria e una brillante rimonta dal fondo della griglia per Charles Leclerc”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.