F1 | GP Canada – Hamilton costretto a sostituire il retrotreno della sua W10: “Un errore innocente”

Lewis Hamilton è stato protagonista di un errore durante la seconda sessione di prove libere in Canada che ha condizionato gran parte della sua sessione. Hamilton incidente FP2

Hamilton incidente FP2
La monoposto di Hamilton riportata ai box dai meccanici – Foto Mercedes

“Ho commesso un errore durante le Prove Libere 2 e ho danneggiato la monoposto”, ha dichiarato l’attuale leader della classifica piloti. “Ai box i ragazzi hanno cercato di riparare il fondo ma non c’è stato abbastanza tempo.” Hamilton incidente FP2

“Non ricordo l’ultima volta che ho commesso un errore del genere e ho perso l’intera sessione di prove. Di sicuro non è fantastico assistere alla sessione dai box, un po’ come stare nell’ufficio del preside e attendere impazienti di tornare in classe.”

Hamilton ha colpito il muro di curva 9 alla ricerca del limite della pista.

“È stato un errore innocente – ha detto l’inglese – stavo cercando di fare più giri possibili con la gomma Medium e cercare il limite della pista. Ho fatto un errore quindi ovviamente sono andato un po’ oltre il limite e ho perso il controllo della monoposto in curva 9. Purtroppo queste cose succedono, ma devi solo sperare di non aver danneggiato troppo la monoposto e poter tornare in pista il primo possibile.”

“Fortunatamente almeno Valtteri [Bottas] è riuscito a completare la sessione e raccogliere dati molto utili per le analisi. Ringrazio tutti i ragazzi che stanno lavorando sulla macchina per tornare pronti e più forti per il resto del week end.”

Per precauzione sulla W10 di Lewis Hamilton sarà cambiato l’intero retrotreno per scongiurare la rottura delle sospensioni o della scatola del cambio a seguito di ulteriori sollecitazioni.

Seguici anche su Instagram

F1 | Toto Wolff sul regolamento 2021: “Non riusciamo a concepire alcune scelte di Liberty Media”

Hamilton incidente FP2

mm

Marco Talluto

Ingegnere Gestionale appassionato di Formula 1. Social Media Manager dal 2009 con la voglia di trasmettere la mia passione per il motorsport.