F1 | GP Canada – Il venerdì Red Bull: “Pista scivolosa, dobbiamo lavorare”

Il venerdì del GP del Canada non è dei migliori in casa Red Bull, in una pista non molto favorevole alla RB15: i piloti però promuovono la vettura e il passo gara

Red Bull Canada
Immagini Red Bull Racing

Non un grande venerdì per la Red Bull, che parte sfavorita qui in Canada. La pista è parsa molto scivolosa ai piloti, e nelle FP2 Verstappen è andato a toccare il “muro dei campioni”, perdendo il tempo prezioso dedicato alla simulazioni di passo gara, e anche il giro veloce.

Max Verstappen

Miglior tempo: 1:13.388, 13° in FP2

La FP1 è andata bene, mi sentivo a posto in macchina. Magari la mia FP2 non è sembrata facile da fuori, ma dalla mia parte della vettura eravamo comunque a posto. Non sono riuscito sfortunatamente a finire il mio giro veloce in FP2. Sono arrivato all’ultima chicane nella scia di Pierre e ho avuto del sottosterzo che mi ha portato a muro. È veramente un peccato, abbiamo perso un bel po’ di tempo ma quando stavamo girando il passo era buono.

Red Bull Canada Verstappen
Immagini Red Bull Racing

Ovviamente vogliamo fare meglio, penso che le condizioni scivolose della posta non siano andate a nostro favore, ma il passo gara sembra competitivo, quindi mi accontento di quello, anche con le prove libere interrotte che abbiamo avuto dobbiamo fare solo del lavoro di affinamento domani.

La pista è molto polverosa e ho dovuto usare quattro o cinque visiere a strappo, mentre di solito non ne uso neanche una, è un po’ troppo, specialmente fuori dalla traiettoria, ma speriamo che domani migliori.

Pierre Gasly

Miglior tempo: 1:13.345, 12° in FP2

Oggi abbiamo provato un sacco di cose nelle due sessioni ma al momento mi manca un po’ di passo, quindi dobbiamo analizzare tutto stanotte e trovare soluzioni per domani. Abbiamo avuto tanto degrado, ma forse ciò renderà la gara più interessante, anche gli altri team avevano problemi con le gomme, quindi siamo sulla stessa barca.

Non ho visto esattamente quello che è successo con Max, mi stavo preparando per il mio giro quando mi hanno detto che stava arrivando, quindi ho provato a spingere di più e ad allontanarmi.

È ancora presto per dire ciò che è possibile domani, abbiamo ancora una prova libera, quindi dobbiamo lavorare stanotte. Non so se possiamo competere con Mercedes e Ferrari, ma proveremo tutto quello che possiamo.

Seguici su Twitter

F1 | GP Canada, prove libere Ferrari: “Fatica nei long run”

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.