F1 | GP Canada – Le libere della McLaren: Sainz al top, più in difficoltà Norris

Nel venerdì di Montreal, la McLaren conferma il trend positivo delle prime gare stagionali, con Carlos Sainz addirittura quarto a soli tre decimi dalla vetta. McLaren GP Canada Libere

McLaren GP Canada Libere
Carlos Sainz – foto: twitter McLaren F1

La scuderia di Woking si può definire come una delle sorprese in positivo di questo inizio di 2019. Era ora dopo diverse annate disastrose! Il team si è issato come quarta forza nel mondiale costruttori dopo le prime sei gare, immediatamente alle spalle dei top team. McLaren GP Canada Libere

Dopo le prime gare difficili, chi ha fatto un bel salto di qualità negli ultimi tre appuntamenti è proprio Carlos Sainz. Lo spagnolo viene da tre piazzamenti consecutivi nei primi otto e nel venerdì di Montreal è riuscito ad ottenere una sorprendente quarta posizione, inserendosi nella lotta con i top team: “Possiamo essere abbastanza felici del venerdì”, ha dichiarato lo spagnolo al termine della giornata.

“Il programma era ambizioso: fare un sacco di out-in, fare molte prove per gli aerodinamici, testare un sacco di componenti in seguito e cercare di trovare il giusto compromesso. In questo senso, penso che stiamo lavorando nella giusta direzione ed è bello avere nuove parti da provare alla ricerca della prestazione.”

Mi sono sentito a mio agio con la vettura dalla sessione del mattino. Questo ovviamente ha contribuito a mettere insieme un giro decente e ad avere un buon ritmo nei long run. E’ stato incoraggiante, ma oggi sono solo le libere, quindi dobbiamo tenere la testa bassa e lavorare duro per vedere se domani possiamo confermare il ritmo di oggi.”

Lando Norris – Foto: twitter McLaren F1

Ha faticato maggiormente invece Lando Norris, su una pista che non aveva mai visto prima e su cui ha fatto i primi giri proprio in questo venerdì: “Nel complesso non è stata una grande giornata per me. Ho preso le misure al circuito abbastanza velocemente, non è il più difficile da imparare, ma ho faticato a fare progressi. Sto lottando con alcune cose che sto trovando difficili da migliorare.”

Il giovane inglese rimane comunque fiducioso, poichè le prestazioni del compagno dimostrano la velocità della vettura: “C’è del potenziale, Carlos sta estraendo molto più dalla macchina di quanto non lo stia facendo io. Quindi il ritmo è lì in macchina, ma non sto facendo un ottimo lavoro. Cercherò di migliorare domani, quindi le cose dovrebbero essere migliori.”

F1 | GP Canada – Hamilton costretto a sostituire il retrotreno della sua W10: “Un errore innocente”