F1 | GP Canada, Racing Point: “È più difficile di quel che sembra”

Dopo due weekend decisamente difficili, il GP del Canada potrebbe essere il momento del riscatto per Racing Point. La scuderia si prepara ad affrontare una pista più confacente alle prestazioni della vettura, con il supporto del pubblico locale per la famiglia Stroll. Vediamo insieme quali sono le aspettative dei piloti per la tappa di Montreal.

 

GP Canada Racing Point

 

“Una pista molto tecnica” GP Canada Racing Point

Lance Stroll si prepara a ricevere il supporto del suo pubblico, che non vuole assolutamente deludere. Il giovane pilota è infatti nato e cresciuto proprio a Montreal, e può contare su una nutrita schiera di tifosi.

“Vedere le bandiere canadesi nelle tribune e sapere che il pubblico ti supporta è una sensazione magica. Per quanto riguarda il tracciato, è una pista molto tecnica. I freni sono sotto stress e un buon assetto è importante per rimanere veloci anche su cordoli e chicane. Curva 1 per me è speciale, perché è da lì che guardavo la gara da bambino, ma è anche parecchio difficile da prendere bene. Penso che la migliore chance per i sorpassi sia l’ultima chicane, soprattutto con il DRS. Ma bisogna essere prudenti e rispettosi, può salvare come distruggere il tuo giro. Non c’è spazio per sbagliare.”

 

“Un giro pulito è difficile da ottenere”

Sergio Perez arriva in Canada forte del podio qui ottenuto nel 2012, nonché fiducioso nelle prestazioni della vettura. La combinazione di chicane ad alta velocità e lunghi rettilinei sembra favorire Racing Point, che si era invece trovata in difficoltà nelle strette strade di Monaco.

“Credo che stiamo andando nella giusta direzione. Come pista, è decisamente più difficile di quanto possa sembrare. Mettere insieme un giro pulito è complicato, perché è facile fare piccoli errori che ti penalizzano molto sul tempo. Tutti parlano dell’ultima chicane e del “Muro dei Campioni” e sono d’accordo: è la parte più entusiasmante del circuito. Si arriva a massima velocità e si deve frenare con precisione estrema. Anche se si è avuto un giro perfetto, si può rovinare tutto nell’ultima curva.”

F1 | Anteprima GP Canada – Ferrari: “Grande opportunità per recuperare e ottenere molti punti”


mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, appassionata di motori sin da bambina. Studio Giurisprudenza e nel tempo libero commento e analizzo Formula 1, Formula E e WEC sul blog Instagram @theracingchick.