F1 | GP Canada – Statistiche e record del tracciato intitolato a Gilles Villeneuve

La F1 ritorna per il settimo round stagionale a Montréal, dove si svolgerà il GP del Canada. Per la 50ª volta, il Canada ospita un GP e per la 40ª sul Circuito Gilles Villeneuve. È Michael Schumacher il pilota con più vittorie (7), più Pole Position (6, a pari merito con Lewis Hamilton) e più giri veloci (4 così come Kimi Raikkonen).

GP Canada Villeneuve
Gilles Villeneuve sul tracciato di Monaco in occasione della sua prima vittoria in F1 nel 1978. Foto: Sutton Images

La prima edizione del GP del Canada ha avuto luogo sul tracciato del Mosport nel 1967, che ha ospitato l’evento per altri 7 anni (1969, 1971-1974 e 1976-1977); altre due delle cinquanta gare sono state disputate sul circuito del Mont-Tremblant, mentre le altre trentanove a Montréal.

La struttura del tracciato

Il circuito Gilles Villeneuve di Montréal è una pista semi-permanente lunga 4361 metri. Viene percorsa per 70 giri in gara per un totale di 305.270 km. Dal 2018, le zone dove sarà possibile usufruire del DRS sono 3: sul rettilineo prima dei box, sul rettilineo del traguardo e tra Curva 7 e Curva 8. In totale, ci sono 14 curve – 8 a destra e 6 a sinistra – e le gomme scelte dalla Pirelli sono le stesse del GP di Monaco.

lI circuito, intitolato a Villeneuve nel 1982, si snoda tra le strade dell’isola artificiale di Notre-Dame. Nel corso degli anni il tracciato ha subito diverse modifiche, fino a giungere alla configurazione attuale, in uso dal 2002.

GP Canada
Foto: FIA

Curiosità, incidenti e prime volte

La prima edizione a Montréal del 1978 è passata alla storia per la prima vittoria in carriera di Gilles Villeneuve. Curiosità: per la prima ed unica volta, il pilota vincitore non ha bevuto il tradizionale champagne sul podio, bensì ha stappato una bottiglia di Labatt.

Hanno ottenuto la prima vittoria su questo tracciato Thierry Boutsen – nel 1989 sulla Williams – Jean Alesi su Ferrari nel 1995 -, mentre nel 2007 Lewis Hamilton ottenne qui sia la sua prima position che la sua prima vittoria in carriera, alla guida della McLaren. Nel 2008, invece, ci fu il primo (e finora unico) trionfo di Robert Kubica su BMW Sauber, esattamente un anno dopo il terribile incidente avuto proprio a Montréal. Infine nel 2014 trionfò, per la prima volta con la sua Red Bull, Daniel Ricciardo.

Per quanto riguarda gli incidenti, nel 1982 perse la vita Riccardo Paletti; nessuna conseguenza invece per Kubica (2007) e per Massa e Perez (2014).

Inoltre, molti piloti non sono riusciti a far fronte al Wall of Champions. Spesso parliamo dei Campioni del Mondo come Michael Schumacher, Jacques Villeneuve, Damon Hill (tutti e tre nel 1999), Jenson Button (2005) e Sebastian Vettel (2011). Tra gli altri, sono andati a sbattere nel ‘Muro dei Campioni’ Gerhard Berger, David Coulthard, Rubens Barrichello, Nick Heidfeld, Juan Pablo Montoya, Jarno Trulli e Pastor Maldonado.

Schumacher GP Canada Muro Campioni
Foto: CircusF1

Da segnalare che il GP del Canada del 2011, vinto da Jenson Button, ha il record come gara più lunga della storia della Formula 1, con una durata complessiva, interruzioni comprese, di 4 ore 4 minuti e 39,537 secondi.

Statistiche e record

Michael Schumacher e Lewis Hamilton sono i veri cannibali di Montréal. I due campioni dominano sia per numero di pole position che di vittorie in Canada. Per quanto riguarda i record sul giro si ha, come per molti circuiti, il record in qualifica registrato nel 2017 e quelli in gara nel 2004.

Pole Position

Michael Schumacher e Lewis Hamilton guidano il gruppo con 6 pole position. Nelson Piquet e Ayrton Senna seguono staccati a 3, preceduti da Sebastian Vettel a 4. Jackie Stewart, Alain Prost e Ralf Schumacher sono a quota 2 pole, mentre si conta una partenza al palo per Fernando Alonso.

Giri veloci

Michael Schumacher e Kimi Raikkonen guidano la classifica a quota 4 giri veloci. Alan Jones, Didier Pironi, Nelson Piquet, Ayrton Senna, Gerard Berger e Fernando Alonso seguono a 2. Inoltre, tra i piloti in attività, si registra un giro veloce per Sebastian Vettel e Lewis Hamilton.

Nei costruttori ancora in testa McLaren con 11 giri veloci realizzati in Canada, poi Ferrari con 9 e Williams con 8. Seguono Lotus a quota 5, Tyrrell e Benetton a 3, Brabham, Renault, Red Bull e Mercedes a 2, Ligier a 1.

Record sul giro

Qualifica: S. Vettel (Ferrari) – 2018: 1:10.764.

Gara: R. Barrichello (Ferrari) – 2004: 1:13.622 (giro 68, media 213.246 km/h).

Distanza in gara: M. Schumacher (Ferrari) – 2004: 1h 28m 24.803s (media 207.165 km/h).

Cosa accadde nel 2018

GP Canada 2018

Sebastian Vettel domina la gara e vince davanti a Valtteri Bottas e Max Verstappen, guadagnando la vetta del Mondiale con un punto di vantaggio su Lewis Hamilton, quinto. La gara si è di fatto conclusa due giri prima a causa di un errore di comunicazione tra direzione gara e commissari autorizzati allo sventolamento della bandiera scacchi.

  • Pole Position: S. Vettel (Ferrari)1:10.764
  • Ordine di arrivo:
  1.   S. Vettel (Ferrari)
  2.   V. Bottas (Mercedes)
  3.   M. Verstappen (Red Bull)

Giro più veloce:

  • M. Verstappen (Red Bull)1:13.864 (giro 65).

54ª pole position in carriera per Sebastian Vettel.

50a vittoria in carriera per Sebastian Vettel.

217ª Pole Position per la Ferrari

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | GP Monaco 2019 – Perché Bottas non è stato penalizzato?

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 14 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, diventare un giornalista sportivo.