F1 | GP Cina – McLaren, Carlos Sainz: “Un altro giorno frustrante”

Il Gran Premio della Cina si è rivelato ancor più difficile di quanto la McLaren si aspettasse. La gara di entrambi i piloti è finita al primo giro quando sono stati coinvolti in un contatto con la Toro Rosso di Daniil Kvyat. Da quel momento, la squadra ha cercato soltanto di portare le monoposto al traguardo concludendo al 14 posto con Carlos Sainz e al 18 posto con Lando Norris. gp cina mclaren

Carlos Sainz, foto: McLaren F1

Alla vigilia del Gran Premio della Cina, la McLaren si era dichiarata pronta ad affrontare tutte le difficoltà che la sua monoposto avrebbe avuto davanti a sè su una pista non congeniale come quella di Shanghai. Eppure, tutte le possibili variabili non sempre vengono messe in conto.

Così il 1000 Gran Premio valido per il Campionato Mondiale si è in pratica concluso al primo giro quando entrambi i piloti sono rimasti coinvolti in un contatto con la Toro Rosso di Daniil Kvyat. Entrambe le monoposto hanno subìto danni, in particolare al fondo, che non hanno permesso ai piloti di avere la benchè minima performance.

Alla squadra non è restato altro che portare le vetture al traguardo con la gara conclusa in 14 posizione per Carlos Sainz e in 18 posizione per Lando Norris.

Carlos Sainz

Un altro giorno frustrante. Impossibile evitare la Toro Rosso, quindi un’altra cosa fuori dal nostro controllo ha rovinato la gara, e questa volta, purtroppo, ha coinvolto entrambe le nostre vetture.

Un vero peccato perché il nostro passo di gara era buono e ho gestito bene il degrado, quindi penso che avremmo avuto la possibilità di lottare per i punti. Abbiamo sicuramente avuto più una macchina da gara che una macchina di qualifica.”

Preferisco continuare a pensare ai lati positivi e ad essere paziente, perché le cose alla fine si invertiranno. Sono abbastanza soddisfatto della macchina, molto contento della squadra, dei miei ingegneri, dei miei meccanici, e alla fine le cose cambieranno.

Lando Norris

La mia partenza è stata piuttosto buona, ho superato bene la linea e recuperato posizioni prima di dover tornare indietro alla terza curva quando ero vicino a Kimi. Ero all’esterno della curva 6 e sono stato colpito che mi ha mandato in aria. Ciò ha danneggiato l’auto, ho perso molti posti e ho dovuto andare ai box. Questo ha praticamente rovinato la nostra gara.

Non ho avuto un grande passo in seguito a causa di danni al fondo, ma il ritmo di Carlos sembrava molto buono. A parte le prime tre squadre, lui sembrava essere il migliore di tutti gli altri. Quindi c’era potenziale nella macchina oggi ma il contatto l’ha rovinato. Concentriamoci sulla prossima.

Gil De Ferran, Direttore Sportivo

Le corse possono essere molto crudeli a volte, e oggi lo era. Ovviamente, l’incidente del primo giro ha distrutto la nostra gara, ma abbiamo cercato di fare del nostro meglio e abbiamo corso duro fino alla fine.

Nonostante tutto, ci sono stati molti aspetti positivi da questo gran premio, in particolare il nostro passo di gara, che è stato molto competitivo rispetto ai ragazzi che hanno chiuso nei punti.

Abbiamo anche imparato di più sulla nostra vettura su questa pista molto diversa, e ora guardiamo avanti a un altro weekend di combattimento a Baku.

gp cina mclaren 

 

F1 | GP Cina – Verstappen super anche a Shanghai: “Ci manca ancora qualcosa per lottare con Mercedes e Ferrari”

mm

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.