F1 | Gp Cina – Prove Libere, Verstappen: “Pole position difficile, ma siamo molto vicini”

Prove libere solide per la Red Bull: dopo la prestazione sottotono del Bahrain, il team austriaco è parso in ottima forma sul tracciato cinese. Redbull gp cina 

Credits: RedBull Contenent Pool 

Con tutta probabilità, il Gran Premio a Shanghai non sarà esclusivamente un affare Ferrari – Mercedes. La RB15 scesa in pista quest’oggi è sembrata competitiva e pronta a dare battaglia alle due dirette rivali, specialmente per quanto concerne il lato box n°33. Pierre Gasly invece ancora rema nel centro griglia: con un 7° e 10° posto nelle due sessioni, il francese è chiamato ad una svolta nel corso del weekend per soddisfare le pretenziose esigenze di Helmut Marko.

Max Verstappen

Il pilota olandese, soddisfatto del lavoro svolto in mattina, commenta così le due sessioni di prove libere:

“Oggi è stata una buona giornata. Abbiamo un ottimo bilanciamento e la macchina non ha avuto troppi problemi, sono piuttosto felice. Di sicuro avevamo un punto di domanda derivante dalle nostre prestazioni in Bahrain, ma eravamo abbastanza sicuri che avremmo risolto i problemi per essere più vicini ai nostri rivali, che è quello che abbiamo dimostrato oggi. I long run sono andati bene, qua sarà importante gestire le gomme per tutta la distanza della corsa, ma è così per tutti. Sono felice del nostro passo e stanotte dobbiamo solo ultimare il set-up. Penso però che la pole position sarà dura domani, è troppo presto per capire esattamente dove siamo, ma siamo comunque molto più vicini.

Pierre Gasly

Non può che essere meno soddisfatto invece Pierre Gasly:

“Voglio molto di più di questo. Ma sono comunque abbastanza felice del programma svolto oggi. Penso che siamo nella giusta direzione e Max [Verstappen, ndr.] ha dimostrato che la macchina ha un buon potenziale. Abbiamo testato molte cose tra le FP1 e le FP2, stiamo spingendo molto con lo sviluppo, ora dobbiamo analizzare ogni parte utilizzata oggi. Nelle FP2 ho commesso un errore nel corso del mio giro veloce, per cui ul mio giro non è del tutto rappresentativo del potenziale della vettura. Penso che ora dobbiamo concentrarci sul domani e migliorare il mio assetto. Anche il degrado degli pneumatici sarà complicato da gestire qua, il layout della pista stressa molto le gomme anteriori, in particolare l’anteriore sinistra. Per questo è importante trovare il compromesso tra qualifiche e gara, ma la squadra ha l’esperienza e le conoscenze giuste per cui sono sicuro che troveremo la giusta strada per domani.”

F1| GP Cina, Kvyat: “Dobbiamo continuare a migliorare in vista di domani”.

Redbull gp cina  Redbull gp cina  Redbull gp cina 

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"