F1 | GP Cina – Verstappen super anche a Shanghai: “Ci manca ancora qualcosa per lottare con Mercedes e Ferrari”

Un GP della Cina molto consistente quello di Max Verstappen. Nonostante una Red Bull ancora non all’altezza delle due vetture migliori, il giovane olandese è riuscito ad ottenere tanti punti nelle prime tre gare del 2019.

GP Cina Verstappen
Max Verstappen durante il GP della Cina – Foto: twitter Red Bull Racing

Il pilota che dava spettacolo, ma sempre incline agli errori, sembra ormai solo un lontano ricordo. Dall’incidente nelle libere del sabato del gran premio di Monaco della passata stagione, che gli è costato;una possibile pole position e di conseguenza la vittoria, ha iniziato un processo di maturazione che ancora prosegue. Quella era stata la ciliegina sulla torta di un inizio di 2018 ricco di errori piuttosto gravi e banali.

Ma da quel sabato monegasco qualcosa sembra essere davvero cambiata. L’aggressività è rimasta intatta, ma il 21enne pilota della Red Bull adesso è ben consapevole di quando dover forzare e di quando invece controllarsi maggiormente.

Il suo inizio di 2019 può considerarsi praticamente perfetto. Terzo posto in Australia, per il primo podio della Power Unit Honda nell’era turbo ibrida. Ottimo quarto posto in Bahrain e piazzamento ai piedi del podio confermato anche in Cina.

Verstappen GP Cina
Foto: twitter Red Bull Racing

Nonostante una Red Bull leggermente inferiore alla Ferrari, Verstappen è riuscito a mettersi una delle due Rosse alle spalle, grazie anche ad un’ottima strategia studiata per lui;dal muretto dei bibitari e per poco non ci scappava anche il podio, dopo una bella battaglia con Sebastian Vettel. L’attacco in staccata di Mad Max al tornantino era andato a buon fine, ma in uscita il tedesco è riuscito ad incrociare la traiettoria, rimettendo di nuovo davanti la sua Ferrari: “Non è stata una gara facile, ma come squadra abbiamo svolto un ottimo lavoro oggi. Abbiamo pianificato una buona strategia per superare una Ferrari e rimanere davanti, quindi abbiamo massimizzato il risultato per finire quarto davanti a Charles (Leclerc, ndr)”.

Ho avuto una bella battaglia con Seb (Vettel, ndr) quando è uscito dai box con le gomme più fredde ed è stato molto divertente. Quello è stato il mio unico tentativo e ci ho provato, ma dopo si è visto che non avevamo abbastanza ritmo per combattere con lui fino alla fine“.

Max può comunque ritenersi soddisfatto della sua prestazione e di quella della sua vettura, migliorata molto dopo i problemi di assetto avuti in Bahrain, ma ancora non;all’altezza delle due;migliori:“Stavo spingendo molto forte e possiamo essere contenti del risultato della squadra. Abbiamo ancora bisogno di un po’ più di ritmo per lottare con Mercedes e Ferrari, ma siamo in una buona posizione e raccogliamo buoni punti ogni gara.”

F1 | GP Cina, Daniel Ricciardo: “Non è stato semplice”