F1 | GP della Turchia a rischio a causa delle nuove norme anti Covid in Gran Bretagna

Formula 1 sta valutando se organizzare il GP della Turchia dopo le nuove norme sui viaggi imposte dalla Gran Bretagna.

GP Turchia Gran Bretagna
Credits: Motorbox.com

La Formula 1 sta valutando il potenziale impatto sul GP della Turchia dopo che venerdì il governo della Gran Bretagna ha annunciato Ie nuove norme anti Covid.
I viaggiatori tornati nel Regno Unito, che sono stati in Paesi segnalati dalle autorità, staranno in quarantena per 10 giorni in alberghi approvati dal governo. La Turchia aderirà ufficialmente alla lista rossa il 12 maggio, un mese prima della gara prevista il 13 giugno.
Ci sono esenzioni del governo britannico che consentono ai team di F1 e ad altri coinvolti nello sport di evitare la quarantena. Queste non possono essere applicate ai Paesi all’interno della lista rossa. Ciò inciderebbe sulle sette squadre con sede britannica, nonché su molti membri del personale F1 e FIA che ritornano nel Regno Unito nelle pause. Questo  problema si era già presentato prima del GP di Portogallo. Il Paese, infatti, fino a poche settimane prima del Gran Premio, si trovava in lista rossa.


Leggi anche:

F1 | Hamilton difende il collega Bottas: “Lasciatelo stare!”


Dopo le notizie odierne, un portavoce della F1 ha detto: “Siamo a conoscenza dell’annuncio fatto dal governo britannico in merito alle restrizioni di viaggio per la Turchia e stiamo valutando la situazione. Forniremo maggiori dettagli nei prossimi giorni”. Sebbene il governo britannico probabilmente rivedrà la sua lista rossa, F1 non può aspettare troppo a lungo prima di chiedere se la gara possa essere svolta. Questo per ovvie ragioni logistiche.
La questione della lista rossa riguarda anche la finale della Champions League, che si terrà a Istanbul il 29 maggio tra i club britannici Manchester City e Chelsea. Si stanno compiendo sforzi, infatti, per trasferire la partita al Regno Unito.

Le possibili sostitute del GP della Turchia

Solo di recente la Turchia è stata aggiunta al calendario di F1. Ciò dopo la cancellazione del GP del Canada a Montreal.

Il rigido calendario e gli spostamenti da Paese a Paese sono un problema. La F1 avrebbe poca flessibilità se dovesse cercare una sostituzione per la Turchia. Possibili opzioni potrebbero essere l’aggiunta di una gara in più al Paul Ricard prima del GP di Francia, o far avanzare il GP francese di una settimana e aggiungere un secondo evento al Red Bull Ring.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.