F1 | GP di Imola a porte chiuse, Bonaccini conferma e apre al futuro: “Spero torni l’anno prossimo a porte aperte”

Come prevedibile, il GP di Imola del prossimo 18 aprile si svolgerà a porte chiuse: a confermarlo è Bonaccini, che apre anche uno spiraglio per la conferma della tappa romagnola.

imola porte chiuse bonaccini

L’appuntamento di apertura del mondiale di Formula 1 in Bahrain ha dato ufficialmente il via alle ostilità per il 2021. Tra circa tre settimane la F1 tornerà nel Vecchio Continente, nel nostro Paese, per il secondo round del mondiale. Ad aprire le danze su suolo europeo sarà il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, ospitato dall’autodromo di Imola. imola porte chiuse bonaccini

Il Circus torna sul Santerno, per il secondo anno consecutivo, dopo l’edizione di novembre 2020. I tifosi italiani possono essere contenti di ritrovare la tappa imolese che – tuttavia – si terrà a porte chiuse come confermato dallo stesso Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.

“Il GP del prossimo 18 aprile sarà a porte chiuse, proprio come quello di novembre scorso”, annuncia il Presidente di Regione in visita all’Ospedale Maggiore di Parma. Chiaro è che probabilmente nessuno si sarebbe aspettato il contrario, soprattutto in un momento ancora delicato in cui la luce in fondo al tunnel è rappresentata dalla campagna vaccinale.

La speranza è quella che l’appuntamento romagnolo di questo aprile possa non essere l’ultimo. Ad augurarselo e ad aprire ad una concreta riconferma è lo stesso Bonaccini: “Spero sia l’ultima volta senza pubblico. Speriamo che il prossimo anno torni di nuovo la Formula 1 e ci possa essere tanta gente. Vorrebbe dire che abbiamo vinto la sfida”.

Come riporta “Il Resto del Carlino“, l’Assemblea Legislativa di Bologna ha approvato recentemente due documenti con il medesimo obiettivo di “rendere Imola appuntamento fisso per la F1“. Maggioranza e opposizione regionale all’unisono sostengono il GP di Imola: chissà che tornare a vedere le monoposto dal vivo nel 2022 possa non essere così utopia.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.