F1 | Gp di Turchia: Russell partirà dal fondo per cambio Power-Unit

George Russell è destinato a subire una penalità in griglia al via del GP di Turchia a causa della sostituzione del motore Mercedes V6, turbocompressore e MGU-H. Per il giovane di casa William significa raggiungere il limite dei componenti previsti per la stagione, innescando così una penalità che lo vedrà partire dal fondo della griglia. Gp Turchia Russell Power-Unit

Gp Turchia Russell Power-Unit
Credits: Williams F1

Questa situazione scomoda che si aggiunge alla situazione complessa di casa Williams è un’eredità del primo evento della stagione in Austria a luglio, quando Russell ha subito un guasto al motore in gara; A seguito del ritiro, dopo aver percorso 49 giri al Red Bull Ring,  causato da quello che il team Grove descrisse  come un problema di pressione del carburante, tante componenti della sua power unit vennero sostituite. Gp Turchia Russell Power-Unit

Il propulsore è stato successivamente restituito alla HPP di Brixworth e, dopo indagini, si è ritenuto che avesse subito un guasto alla trasmissione e a diversi ingranaggi.

Russell ha quindi dovuto prendere nuovi componenti per la seconda gara della stagione  e la squadra ha così saputo per tutta la stagione che un cambio extra avrebbe eventualmente innescato una penalità.

George Russell, parlando dello stato della sua monoposto dopo le prove libere , ha dichiarato: Gp Turchia Russell Power-Unit

“E’ inutile dire che le vetture di F1 sono estremamente complesse. Tutto deve funzionare in simbiosi ed ogni pezzo deve incastrarsi al meglio come in un grande puzzle. Stiamo solo mettendo a punto sempre più cose. Tutto sta funzionando in modo più fluido e sto diventando sempre più fiducioso settimana dopo settimana con questa macchina. Gli ingegneri stanno migliorando continuamente il set-up e me ne rendo conto in pista. Penso che ci stiamo avvicinando al centro classifica ed è quello a cui ovviamente miriamo “.

Ha  poi aggiunto:

“Naturalmente, la nostra macchina si è sempre adattata alle piste più corte ad alto carico aerodinamico come Budapest perché naturalmente abbiamo avuto molta resistenza sulla macchina, il che ci rende molto lenti in rettilineo anche se abbiamo un motore Mercedes dietro di noi mostruoso. Ma in generale, siamo sempre stati molto, molto forti in un singolo giro. Cercherò di dare il massimo in gara come sempre.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Turchia – Risultati Prove Libere 2 a Istanbul: Vola la Red Bull ma Ferrari stupisce con ottimi tempi!

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.