F1 | GP Eifel – Anteprima Pirelli: il ritorno al Nürburgring

Sette anni dopo l’ultima gara al Nürburgring disputata nel 2013, la Formula 1 torna nel leggendario tracciato tedesco per il Gran Premio dell’Eifel. Scopriamo insieme come Pirelli ha deciso di affrontare questo tracciato leggendario. GP Eifel Anteprima Pirelli

GP Eifel Anteprima Pirelli
Credits: Pirelli GP Eifel Anteprima Pirelli

Dopo un’atra pausa trascorsa dopo la tappa russa del mondiale 2020, il circus si dirige ancora verso una pista inedita presente nel calendario. Per questa gara, Pirelli ha nominato le tre mescole centrali della gamma: C2 come P Zero White hard, C3 come P Zero Yellow medium e C4 come P Zero Red soft. È passato del tempo dall’ultima gara su questa pista quindi  può essere considerata una novità, soprattutto perché qui non ha mai corso l’ultima generazione di monoposto di Formula 1. GP Eifel Anteprima Pirelli

Credits: Pirelli

Le caratteristiche del tracciato:

Nella regione dell’Eifel piove molto frequentemente e quindi il tracciato è spesso sporco, scivoloso e non gommato. Inoltre, come se le frequenti intemperie non fossero sufficienti, sono presenti alcuni cordoli particolarmente aggressivi che portano i piloti a faticare molto nel cercare una traiettoria pulita e al contempo veloce. Il Nürburgring è un circuito piuttosto bilanciato, che enfatizza in egual modo carichi laterali e longitudinali. Il tornantino di curva 7 è particolarmente complesso: è preceduto da una forte frenata e lo pneumatico anteriore sinistro è quello maggiormente sollecitato.
Le temperature stagionali piuttosto basse (anche sotto i 10 °) possono causare delle ‘crepe fredde’ sulle mescole; questo significa che deve essere riposta particolare attenzione sia in fase di montaggio all’interno dell’area adibita sia nelle aree predisposte allo stoccaggio da parte dei squadra.

 

Informazioni tecniche: GP Eifel Anteprima Pirelli

  • Pressioni minime alla partenza: 22,5 psi (ant.) | 19,0 psi (post.)
  • Camber massimo: -3,50° (ant.) | -2,00° (post.)

 

Le parole di Mario Isola, responsabile Pirelli F1 e Car Racing: GP Eifel Anteprima Pirelli

“Il Nürburgring è praticamente un circuito nuovo per noi, quindi l’approccio a questo fine settimana sarà lo stesso di quando corriamo per la prima volta su un tracciato, anche se ovviamente in questo caso lo conosciamo già grazie all’esperienza maturata. Abbiamo scelto di portare C2, C3 e C4 perché sono le mescole che si adattano meglio alle diverse esigenze di questa pista. Probabilmente il fattore più importante del weekend sarà il meteo, con temperature basse e maltempo piuttosto frequenti in questo periodo dell’anno. Di conseguenza, il team potrebbe dover affrontare circostanze piuttosto insolite e su un tracciato che non conoscono. Questo Gran Premio probabilmente favorirà quei piloti e team che sono in grado di affrontare situazioni in rapida evoluzione. Ci si aspetta una gara con molte variabili, dove potremmo vedere in azione nel corso del weekend tutte le mescole, comprese quelle da bagnato.”

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1 | Sainz: “Mi prendono in giro per il passaggio in Ferrari? Ridano quanto vogliono.”

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.