F1 | GP Francia 2021 – Velocità massime Gara: La Red Bull surclassa gli strateghi Mercedes

Una gara magistralmente gestita sia dalla squadra che dal pilota. La Red Bull conquista il feudo francese della Mercedes con una strategia  impeccabile e una guida di Max e Perez da manuale. Ecco nel dettaglio il grafico delle velocità massime toccate dai piloti in gara. Francia 2021 Velocità Gara

Francia 2021 Velocità Gara
Analisi delle velocità di punta registrate durante il GP di Francia; Credits: Matteo Quattrocchi x F1inGenerale

La Mercedes, partita bene, diventa succube di una gestione gara magistrale dal team in vetta alla classifica e crolla su una pista che sempre le ha detto bene. Lewis viene richiamato da parte del muretto invece di continuare a gestire le gomme e Bottas lamenta l’impossibilità di fare un’ulteriore sosta. Il risultato è che Max conquista la vittoria e Perez sale in P3 davanti al finlandese. Alla SPEED TRAP l’inglese ha toccato i 320,7 km/h, mentre Bottas, di poco più veloce in curva 8 , raggiunge i 321,2 km/h. Le Frecce argento sono state le più lente sul dritto. Francia 2021 Velocità Gara

Verstappen ci prova fino alla fine, e riesce a colpire con un’undercut prima Lewis e poi, con gomma media, recupera i 17 secondi di gap tra lui e il leader e lo agguanta negli ultimi giri. La performance in termini di motore della Mercedes non basta a frenarlo e l’olandese conquista una vittoria fondamentale. Perez, partito in P4 davanti alla rossa di Sainz, risale molto dopo aver perso contatto coi tre davanti a lui e sul finale attacca Bottas e conquista la P3Anche per lui la domenica si rivela molto profittevole. Per i due Red Bull rispettivamente 337,0 km/h km/h 336,4 km/h risultando tra i più veloci in assoluto in pista.

Ferrari scompare in Francia giro dopo giro con entrambe le vetture e perde terreno sulla McLaren: Francia 2021 Velocità Gara

Leclerc la Sainz e la Ferrari sprofondano ulteriormente nelle retrovie; Partiti abbastanza davanti dopo le qualifiche, le due vetture di Maranello non riescono a far funzionare le gomme e perdono terreno giro dopo giro. tutto a vantaggio della cavalleria rivale della McLaren. Per il monegasco 330,2 km/h mentre lo spagnolo 329,4 km/h alla fotocellula di rilevazione.

McLaren tira fuori gli artigli e punta saldamente alla P3 nel mondiale costruttori. Ricciardo e Norris sono artefici di una rimonta davvero ottima grazie alla loro PU ed ad un’ottima vettura che lavora bene sulle coperture scelte. Lando ha toccato solo i 349,2 km/h risultando il più veloce in pista. Daniel invece ha toccato con la sua vettura arancione i 334,3 km/h.

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.