F1 | Gp Francia – Il venerdì della Renault – Ricciardo: “Non siamo lontani, e gli aggiornamenti portati qui sono sembrati buoni”

Giornata abbastanza positiva per la Renault, che qui in Francia ha portato diversi aggiornamenti aerodinamici. Entrambi i piloti Renault in Francia, sperano in un weekend simile a quello del Canada, per poter far vedere ai propri tifosi di casa, il suo reale potenziale.

Renault
Daniel Ricciardo sul circuito del Paul Ricard – Foto: Renault

Nella prima sessione di prove libere, entrambi i piloti Renault in Francia, hanno girato su gomme soft. Nico Hulkenberg è riuscito a completare tutto il programma senza nessun problema. Daniel Ricciardo invece ha dovuto stare fermo ai box qualche minuto dopo aver fatto un lungo in curva 11. Infatti sono stati fatti dei controlli preventivi sul fondo.

Nella seconda sessione di prove libere Nico Hulkenberg, ha iniziato facendo dei giri su gomme medie, al contrario di Daniel Ricciardo che ha girato su gomme hard. Hanno continuato in seguito sulla simulazione di qualifica su gomma soft, per poi terminare la sessione con dei long run su gomme medie e hard.

Daniel Ricciardo: FP 1: P9, 1:34.540, 18 giri / FP 2: P12, 1:33.020, 34 giri

Ecco le parole di Daniel Ricciardo al termine della prima giornata di prove libere: “Oggi è stata una giornata abbastanza positiva, anche se forse i tempi non mostrano il potenziale della nostra auto. In tutti i nostri run fatti oggi, l’auto è sembrata competitiva. La simulazione di qualifica fatto con le soft invece, è sembrato leggermente più complicato, specialmente con temperature elevate e forse ci siamo persi un po’. Non siamo lontani e sono molto ottimista per domani. Gli aggiornamenti sono sembrati buoni e abbiamo alcuni dati da esaminare per trovare ulteriori miglioramenti per il weekend”.

Renault
Foto: Renault

Nico Hulkenberg:FP 1: P12, 1:34.810, 25 giri / FP 2: P14, 1:33.081, 32 giri

Queste sono state le parole del tedesco della Renault Nico Hulkenberg: “E’ stato un venerdì consistente. Abbiamo lavorato su ciò di cui avevamo bisogno e abbiamo testato le nuove parti aerodinamiche nel pomeriggio. È stato molto positivo e incoraggiante. Le condizioni erano molto calde e al volante è stato abbastanza impegnativo. Tutto sommato, è stata una giornata decente in cui siamo riusciti a raccogliere molti dati, soprattutto sui long run, che sono stati buoni. Abbiamo però ancora molto lavoro da fare sul ritmo con basso livello di carburante. Questo circuito è molto impegnativo con le diverse variazioni delle curve. Come sempre dopo le sessioni di prove libere, dobbiamo lavorare per trovare ancora qualcosa in più”.    Renault in Francia

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

Seguici su TelegramFacebookInstagramTwitter.

F1 | Perché non ha più senso parlare del caso Vettel