F1 | GP Francia – Notte fonda in casa Ferrari, Binotto: “Analizzare e capire sono il primo passo per correggere”

E’ notte fonda per Ferrari nel GP di Francia, con entrambi i piloti fuori dai punti, Binotto: “Analizzare e capire sono il primo passo per correggere”.Binotto Gp Francia Ferrari

Dopo alcuni Gran Premi in cui Ferrari sembrava pian piano riprendersi, arriva il buio nel GP di Francia, con entrambi i piloti fuori dai punti; di seguito le parole di Binotto. Si sapeva che il circuito di Le Castellet non avrebbe particolarmente giovato ai piloti, ma sia Sainz che Leclerc avevano affermato che la gara di oggi sarebbe andata molto meglio. Non è andata così. All’inizio sembrava che Ferrari, soprattutto con il monegasco avrebbe potuto recuperare posizioni. Ma di colpo, molto più rispetto ad altri, Ferrari ha avuto un degrado gomme veramente esagerato. Fuori dal controllo rispetto agli altri team, che non sembravano essere così in crisi.

Leclerc, nel team radio post gara ha affermato “Dannazione, durissima oggi! Con le dure il ritmo stava migliorando, ma con le medie…mio dio…”. Da questa piccola frase si capisce davvero quanto il monegasco (e lo stesso Sainz) abbiano faticato in maniera quasi esagerata.


Leggi anche

F1 | Risultati GP Francia – Verstappen trionfa al penultimo giro su Hamilton! Incubo Ferrari fuori dai punti


Le parole di Binotto, TP Ferrari, post GP di Francia

“Rispetto a tutte le altre gare di tutta la stagione, ma anche semplicemente rispetto a venerdì abbiamo avuto un enorme calo. Una gara brutta, fuori dai punti…una batosta anche pensando alla classifica costruttori. Qualcosa non ha funzionato, abbiamo avuto troppo graining sulle gomme e non ce lo aspettavamo, almeno, non ne aspettavamo così tanto. Il graining è uno scivolamento della ruota sull’asfalto, temperature delle gomme troppo elevate. Lo vedremo nelle analisi, non voglio anticipare, ma tra le ipotesi probabile il surriscaldamento delle gomme”.

Cosa si può fare, anche in maniera costruttiva per il futuro? “Intanto penso che analizzare e capire siano il primo passo per correggere. Sappiamo che quest’anno, per quanto riguarda la temperatura delle gomme, soprattutto con temperature alte, siamo in difficoltà. Era un problema che già sapevamo di avere. Si fa il meglio, si cerca di gestire le cose”.

“C’è stato un aumento di pressione di Pirelli sul posteriore, Chiaro che quando si aumentano le pressioni si scivola ancora di più e si genera ulteriore graining. Ci saranno altre piste in cui saremo in difficoltà, non lo nego. Non tutte le piste hanno queste temperature di asfalto, le affronteremo una alla volta. L’importante è capire cosa sia successo oggi”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.