F1 | GP Francia- Prove libere in casa Williams, Russell: “C’è ancora lavoro da fare prima delle qualifiche”

Nelle prove libere del Gran Premio di Francia oltre a Russell e Latifi scende in pista anche il test driver della Williams, Nissany. I piloti sono soddisfatti soprattutto delle performance avute con le monoposte cariche di carburante. Hanno ancora un po’ di lavoro per fare bene le qualifiche.

williams francia prove libere
Credits Williams Racing pagina Facebook

Moderata soddisfazione in casa Williams al termine delle prove libere del Gran Premio di Francia.

Nella sessione mattutina sono scesi in pista Nicholas Latifi e Roy Nissany. Latifi ha fatto registrare il 17esimo tempo, Nissany il 20esimo.

Nel pomeriggio oltre a Latifi, ha preso parte alla sessione di prove libere anche George Russell. Russell ha concluso con il 17esimo posto davanti al compagno di squadra.

Di seguito le impressioni dei tre piloti al termine della giornata e di Dave Robson.

George Russell

È sempre complicato fare solo una sessione. Non mi sento come se mi fossi perso troppo perché le condizioni erano difficili questa mattina e ci sono stati alcuni errori in pista che hanno mostrato quanto fosse difficile correre là fuori. Nelle FP2 i miei giri con il pieno ìdi carburante sembravano veloci. penso che ci sia ancora molto da fare, soprattutto con poco carico di carburante. Andremo via stasera e cercare di capire come possiamo migliorare le prestazioni della macchina”.

Nicholas Latifi

“Inizialmente non mi sono trovato a mio agio con l’auto, ma abbiamo apportato alcune modifiche andando in FP2 ed è stato molto più bello guidare. Sono stati giri migliori del previsto con l’auto con il pieno di carburante. Quindi è sicuramente un positivo. Andremo via e faremo la nostra normale analisi stasera e speriamo migliorare sabato”.

Roy Nissany

È stata una sessione produttiva, anche se penso che avrei potuto fare meglio. Ci vuole tempo per aumentare la tua fiducia dopo un po’ di tempo, e Paul Ricard è sicuramente una pista in cui hai bisogno di molta fiducia a causa delle alte velocità e delle curve lunghe. Era ancora una sessione molto istruttiva e abbiamo raccolto molti dati, quindi abbiamo imparato alcune buone lezioni. Essere nell’FW43B è sempre fantastico”.

Dave Robson ha aggiunto Oggi abbiamo lavorato tenendo conto della nuova direttiva tecnica sulle procedure operative dei pneumatici, che è stata rilasciata ai team in vista di questo fine settimana. Tra Roy, Nicholas e George abbiamo lavorato su tutto: non abbiamo preoccupazioni sulle gomme e stasera ci baseremo sui dati aerodinamici prima di confermare le specifiche di gara in tempo per le FP3”.

“Roy ha guidato molto bene e ha completato i test programmati. È stato interessante il suo feedback, in quanto ha notato i cambiamenti della FW43B dall’ultima volta che ha guidato in Spagna. George ha corso nelle FP2 e completando la sua normale preparazione di gara. Anche Nicholas ha trascorso una buona giornata, migliorando la sua auto per la sessione pomeridiana. Entrambi i piloti sono ragionevolmente a proprio agio con l’auto piena di carburante. C’è ancora un po’ più di lavoro da fare prima delle qualifiche”.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.