F1 | GP Francia – Prove libere, McLaren: “Abbiamo ancora del lavoro da fare”

Prove libere del GP di Francia non entusiasmanti per McLaren. Norris ha concluso entrambe le libere in Top10 mentre Ricciardo sembra essere ancora in leggera difficoltà.

McLaren - Lando Norris - GP Francia
Foto: McLaren F1 Twitter

McLaren arriva al GP di Francia dopo aver concluso 5° a Baku con Norris e 9° con Ricciardo. L’obiettivo del team è, ovviamente, ancora quello di lottare con la Scuderia Ferrari per il 3° posto nei costruttori. A Le Castellet entrambi i team non sembrano essere brillanti come nelle precedenti gare. Lando Norris ha concluso le FP1 e FP2 in 9° e 10° posizione. Ricciardo invece in 6° e 14°. I distacchi in Fp2, dopo la simulazione qualifica, sono sembrati abbastanza contenuti. Red Bull e Mercedes hanno, ovviamente, un altro passo ma dalla 4° alla 14° posizione c’è meno di 1 secondo. Il trend di questa stagione 2021 si conferma quindi ancora una volta. Anche qualche millesimo potrebbe fare la differenza. Per quanto riguarda il passo gara le simulazioni effettuate da McLaren non sono indicative. Solo 4 i giri, effettivi, di simulazione passo per Ricciardo e 6 per Norris. Il team con sede a Woking avrà sicuramente del lavoro da fare per cercare di migliorare le prestazioni della MCL35M.


Leggi anche: F1 | GP Francia – Prove Libere Red Bull, Verstappen: “È difficile dire dove saremo domani, non si sa mai cosa scoprono le persone durante la notte”


 

Lando Norris:

“Il primo giorno è stato difficile, le condizioni complicate hanno giocato il ruolo più importante. La temperatura ha reso difficile mantenere le gomme in una buona finestra. Quindi guidare la macchina è diventato un po’ una sfida, soprattutto con il vento. Penso che ci sono alcuni aspetti che possiamo sicuramente migliorare ma abbiamo ancora del lavoro da fare. Siamo molto vicini al resto del gruppo, quindi ogni piccola cosa ci aiuterà ma questo renderà anche le qualifiche difficili per domani. Speriamo di poter trovare un po’ di velocità extra per renderci la vita un po’ più facile“.

Daniel Ricciardo:

“Il primo giorno è stato abbastanza caldo! La mattina era abbastanza promettente. Abbiamo avuto un buon inizio nelle prime prove ma poi nelle seconde prove, a livello competitivo, non siamo sembrati altrettanto bravi. Non sono davvero sicuro del perché in questo momento ma lo esamineremo. Non mi sono sentito troppo male e siamo tutti molto vicini. Probabilmente ci mancano solo pochi decimi in questo momento. Detto questo, non sono troppo preoccupato, ci lavoreremo stasera. In generale, la sensazione non è troppo negativa, quindi ci limiteremo a limare qualcosa e a trovare un po’ più di ritmo per domani”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

mm

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.