F1 | GP Francia – Qualifiche, Sainz: “Ho mostrato il mio vero potenziale”

Le qualifiche in casa Ferrari si sono concluse con Sainz in P5 e Leclerc in P7. Mentre il monegasco ha faticato abbastanza nel corso di tutte e tre le sessioni di qualifica, Sainz si è invece detto soddisfatto del risultato ottenuto e del feeling con la vettura.

GP Francia qualifiche
Leclerc

Nelle qualifiche del GP di Francia, Sainz ha battuto per la seconda volta in stagione il compagno di scuderia, reduce da due pole position. Il risultato ottenuto dallo spagnolo è stato il massimo ottenibile visto che, come previsto, Mercedes e Red Bull si sono rivelate troppo più forti rispetto alla concorrenza su questo circuito.

Dalle parole di Sainz trapela soddisfazione per esser finalmente riuscito a concludere una qualifica massimizzando le prestazioni dell’auto. “È stato sicuramente difficile. Con il nuovo asfalto c’era molto sottosterzo e bisognava fare attenzione a non esagerare”, afferma Sainz.

“È da venerdì che sento un buon feeling con la vettura, ma in generale negli ultimi tre weekend mi son sentito sempre molto a mio agio con l’auto. Le ultime due qualifiche sono state abbastanza frustranti perché non ho potuto concludere un giro pulito, cosa che invece è accaduta oggi. Finalmente ho potuto mostrare il vero potenziale mio e dell’auto, dice soddisfatto lo spagnolo.

Riguardo gli sviluppi dell’auto, Sainz ha ammesso che quasi tutti le forze sono orientate in ottica 2022. In questa stagione però, ogni weekend, man mano che si capisce di più l’auto, vengono portati piccoli accorgimenti e modifiche che rendono l’auto più veloce.

“Rispetto all’anno scorso abbiamo fatto un bel passo avanti. Onestamente Monaco e soprattutto Baku sono state due belle sorprese. Sapevamo di essere veloci nelle curve lente, ma non ci aspettavamo di poter lottare per la pole in quelle piste”, conclude.

Leggi anche: F1 | Ferrari senza logo Mission Winnow per tutte le gare europee

Charles Leclerc, invece, ha faticato un po’ di più, soprattutto a causa di un anteriore non ben bilanciato.

“Sono abbastanza contento dell’ultimo giro del Q3 perché quelli precedenti erano quasi un disastro. Ho faticato col bilanciamento, soprattutto all’anteriore. Carlos ha fatto un bel lavoro, è una buona giornata per il team perché siamo in linea con le aspettative. Per domani l’obiettivo è guadagnare qualche posizione”, afferma il monegasco.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Nicola Fedeli

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sono un grande appassionato di F1 e di MotoGP da sempre.