F1 | GP Francia: Verstappen fa la pole ma è oltre i track limits in curva 2: l’analisi dell’episodio [FOTO]

Max Verstappen conquista la pole position in Francia, ma dall’onboard si nota qualcosa: l’olandese va oltre i track limits in curva 2.

Il sabato del Gran Premio di Francia porta Verstappen in cima alla griglia di partenza. Max si prende con forza la pole position in quel di Le Castellet, anticipando il rivale mondiale Lewis Hamilton di 258 millesimi. Osservando il giro valso poi la miglior prestazione dell’olandese, è possibile notare come il #33 ecceda di un nonnulla i track limits in curva 2 (cosa che invece Hamilton e Perez non hanno fatto). verstappen track limits

L’analisi di Sam Collins, aka @NorthHertsSam, porta all’attenzione questo particolare, che è possibile notare dal video onboard caricato dalla Formula 1 al termine delle qualifiche in Provenza. A quanto si apprende, Verstappen è andato sul cordolo, oltre la linea bianca che delimita la pista alle ore 16.09, orario del pole lap. Alle 16.10 è poi arrivata la bandiera a scacchi.

Immagine

Ma cosa è considerato circuito e cosa invece no? Come nota il sopracitato @NorthHertsSam, il regolamento sportivo specifica i limiti del tracciato nel punto 27.3: “I piloti saranno giudicati fuori dai limiti della pista se nessuna parte della vettura non è a contatto con esso. Per evitare dubbi, ogni linea bianca che definisce la pista è considerata parte di essa, ma non il cordolo“.

Per questo weekend il direttore di gara non ha evidenziato tale articolo del codice ai piloti. Questo tuttavia non significa che la regola non sia in vigore. L’unico dubbio sorto riguardo alla possibile non-uscita di pista di Verstappen è legato allo pneumatico posteriore che però, sembra anch’esso fuori dal circuito.

La comunicazione sul tabellone FIA è infatti chiara: “Ore 16.09, vettura #33 (Ver) fuori dalla pista e continuato in curva 2”.

Ci si può poi chiedere se Max abbia guadagnato andando fuori dai limiti del tracciato. Come si può notare anche attraverso i nostri grafici, l’olandese della Red Bull ha fatto siglare i primi microsettori fucsia, ma non ha guadagnato nelle porzioni di primo settore successive a curva 2.

Immagine

La regola dei limiti della pista è stata diversamente interpretata quando Gasly è andato leggermente lungo in curva 6. Anche questo è stato menzionato nelle note di gara, attraverso una comunicazione che ha invalidato il giro al pilota di AlphaTauri.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.